Logo ImpresaCity.it

Microchip di nuova generazione, progetto di ricerca in Lombardia

Un progetto di ricerca, volto alla produzione di microchip di nuova generazione, vede la collaborazione di società private, regioni e istituzioni pubbliche.

Autore: Redazione ImpresaCity

Gli attori principali: due ministeri, il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, due regioni, Lombardia e Sicilia, tre società private, STMicroelectronics, Numonyx Italy srl e 3SUN srl.
Il luogo: il centro di Agrate Brianza, in Lombardia.
L’oggetto: un progetto di ricerca e sviluppo sulle nuove tecnologie, in particolare sui microchip di nuova generazione.
Questi gli elementi essenziali del progetto che ha avuto avvio e che vedrà la partecipazione di tecnici e scienziati di primo livello: la ricerca nel campo delle memorie flash garantirà, secondo le dichiarazioni ufficiali dei firmatari dell’accordo, risvolti positivi per numerose imprese, di diverse categoria, come impiantistica, prodotti chimici e altri materiali per la produzione, software, e molti altri settori, che utilizzano la tecnologia in oggetto.
I microchip di nuova generazione sono ampiamente utilizzati in diverse tipologie di prodotti: nei telefoni cellulari, nelle fotocamere digitali, nei pc portatili, nei palmari. Più specificatamente, il programma di ricerca è dedicato alle piattaforme alle architetture circuitali delle nuove generazioni di memorie non volatili.
I diversi attori contribuiranno, in modi differenti, alla riuscita del progetto, sia in termini di forza lavoro, che mediante capacità organizzative, che erogando contributi: il piano di ricerca, infatti, prevede investimenti complessivi, tra fondi pubblici e privati, di circa 1.700.000.000 Euro.
Pubblicato il: 07/08/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione