Android non è futuribile, parola di Nokia

Android non è futuribile, parola di Nokia

Nokia, attraverso l'executive uscente Anssi Vanjoki, ha detto la sua su Android: l'OS di Google va bene per guadagnare in tempi brevi. Per il lungo periodo è meglio sviluppare un sistema operativo proprietario.

di: Andrea Sala del 01/10/2010 16:30

 
L'uso di Android sui cellulari non è una soluzione futuribile, secondo Nokia. Lo ha dichiarato al Financial Times nientemeno che il vicepreseidente esecutivo (uscente) del colosso finlandese, Anssi Vanjoki.android-non-e-futuribile-parola-di-nokia-1.jpg
Alla testata americana l'executive ha dichiarato che Android è sì una facile scelta per portare guadagni immediati ai produttori di cellulari, ma a lungo termine non cresce e, anzi, peggiora la situazione.
Per illustrare meglio il suo pensiero, poi, il vicepresidente esecutivo di Nokia ha fornito un'eloquente metafora: i produttori di terminali che scelgono la facile via di Android sono come i bambini finalndesi che "si fanno pipì nei calzoni" per scaldarsi d'inverno. 
Le parole di Vanjoki, comunque, sono abbastanza sibilline e il manager non è andato più a fondo sulla questione: quello che si intuisce è la volontà di Nokia di rimanere con i propri prodotti anche per il futuro, ossia i sistemi operativi Symbian e MeeGo.
Tornando su Android, l'OS di Google permette ai produttori di guadagnare solo sulla vendita dell'hardware puro: Nokia, come Apple, pensa invece che il controllo di un software proprietario sia fondamentale per assicurare un futuro ad un brand di telefonia.
La visione di Vanjoki è condivisa anche da molti analisti per un semplice motivo: se tutti i marchi offrono la stessa esperienza d'uso gli utenti non riescono a distinguerli, e il fatto alla lunga può anche portare alla riduzione dei profitti.
Insomma, gli utenti comprano i device per i sistemi operativi, non per l'hardware che c'è dentro. L'esempio di Apple con iOS, in effetti, rema in questa direzione.

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Notizie dal Web

...continua