Logo ImpresaCity.it

Red Hat vara la strategia JBoss Open Choice

La strategia mira a offrire una piattaforma applicativa comune che supporta diversi stili di programmazione presenti e futuri e consente differenti modelli implementativi.

Autore: Redazione ImpresaCity

Red Hat promuove  l’uso di Java in azienda attraverso la strategia JBoss Open Choice, volta a fornire un unico ambiente per l’implementazione di differenti modelli di programmazione su una piattaforma comune, facilitando lo sviluppo e l’implementazione delle applicazioni.
Fulcro della strategia JBoss Open Choice è  JBoss Microcontainer, una nuova architettura applicativa che isola i principali servizi dalle svariate alternative di container e framework oggi disponibili. La strategia metterà i clienti nella condizione di adottare le più recenti innovazioni della comunità Java e rappresenta un investimento per il futuro in quanto pronto ad accogliere la prossima ondata di cambiamenti Java in azienda.
Con JBoss Open Choice, Red Hat prevede di fornire agli sviluppatori di applicazioni la possibilità di scegliere il framework, il linguaggio e la tecnologia di programmazione che meglio si adattano ai requisiti applicativi; vuol dire che i clienti JBoss Enterprise Middleware potranno trarre vantaggio da modelli di programmazione quali Spring, Seam, Struts, Google Web Toolkit e Java Enterprise Edition, mantenendo l’uniformità di gestione e l’affidabilità della piattaforma.
La strategia si avvarrà di alcuni nuovi prodotti JBoss, realizzati su un’architettura comune e progettati per soddisfare le esigenze di implementazione applicativi dei clienti, senza le complesse dipendenze dei tradizionali prodotti applicativi server Java EE.
Java ha portato una gamma di approcci alternativi; è un  paradigma di sviluppo che ha generato un ambiente applicativo complesso e frammentato pieno di piattaforme applicative e tecnologie che rendono le operazioni IT difficili e inefficienti. In aggiunta, recenti consolidamenti nel settore Java hanno generato maggiore incertezza e frammentazione tecnica nel mercato degli application server.
Red Hat ha sviluppato la strategia JBoss Open Choice con l’obiettivo di affrontare la nuova e dinamica natura del mercato Java e fornire la prossima generazione di piattaforme application server. Tale strategia mira a offrire una piattaforma applicativa comune che supporta diversi stili di programmazione presenti e futuri e consente differenti modelli implementativi.
La tecnologia sottostante è pensata per supportare modelli quali Plain Old Java Objects, Java EE, Spring Framework, OSGi e diversi framework Rich Internet Application. La piattaforma flessibile permetterà alle aziende di separare i servizi chiave quali persistenza, caching e clustering, semplificando operatività, sviluppo e implementazione. Queste funzionalità saranno disponibili attraverso un core comune che faciliterà la gestione dei diversi ambienti.
Funzionale alla strategia JBoss Open Choice, l’architettura application server che consiste in JBoss Microcontainer, per il quale la piattaforma applicativa core può essere ridotta e separata dai servizi enterprise e dalle API di programmazione. Questa separazione assicura un core operativo costante che isola gli utenti da cambiamenti ed evoluzioni negli stili di programmazione pur mantenendo un unico footprint operativo per la gestibilità.
La strategia JBoss Open Choice è una parte integrante della missione di JBoss che punta a fornire  prodotti middleware open source per soddisfare le esigenze di integrazione e implementazione applicativa aziendali. su.   Per ulteriori informazioni su Red Hat, visitare
Pubblicato il: 04/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni