Logo ImpresaCity.it

Mainframe, nuove iniziative da Ibm

Ibm ha annunciato nuovi servizi e programmi che aiuteranno le aziende a ridurre i costi e le inefficienze, grazie alla migrazione dai server Sun e HP a Ibm System z, in particolare sulla piattaforma Linux.

Autore: Redazione ImpresaCity

Ibm ha avviato una nuova iniziativa per facilitare le imprese a migrare sul mainframe. La nuova offerta Server Consolidation and Migration Services, che comprende una tecnologia in attesa di brevetto, è in grado di ridurre drasticamente i tempi e gli sforzi richiesti per trasferire  “silos” applicativi a un’infrastruttura z più efficace in termini di costi e più facile da gestire.
Ibm ha annunciato inoltre un programma – z Rewards – che offre incentivi finanziari per aiutare i clienti ad approfittare di questi servizi di migrazione. Per i clienti che passano da Sun e HP a System z sono disponibili nuove offerte particolarmente interessanti.
L’introduzione dei Server Consolidation and Migration Services conferma l’investimento di Ibm in Linux su System z. Quasi 2.800 delle 5.000 applicazioni disponibili sulla piattaforma System z sono basate su Linux. Ed è su Linux  circa la metà delle 1000 applicazioni nuove o aggiornate prodotte per il mainframe Ibm nel 2008. Più del 40%  dei nuovi clienti z lo scorso anno ha installato Linux.
L’ambiente Linux su System z ha riscosso grande successo presso le imprese, come mezzo per consolidare i carichi di lavoro e sviluppare  nuove applicazioni mainframe mission-critical. Spesso queste applicazioni Linux su System z lavorano di concerto con l’ambiente z/OS, per supportare una soluzione end-to-end all’interno dello stesso mainframe.
I Server Consolidation and Migration Services sono stati utilizzati con successo da Ibm in progetti di consolidamento dei data center. Questi nuovi servizi  possono ridurre i tempi di consolidamento server e migrazione delle applicazioni da mesi a settimane.
Nell’ambito dei nuovi incentivi finanziari, le aziende che acquistano o effettuano l’upgrade a un nuovo mainframe z10 Enterprise Class o Business Class previsto nell’offerta,  potranno guadagnare punti applicabili ai servizi di migrazione Ibm. L’azienda comunica a Ibm i carichi di lavoro destinati a essere trasferiti e successivamente compilerà il Contratto Cliente z Rewards. Le parti interessate dovranno contattare il proprio rappresentante di vendita System z o Business Partner System z autorizzato per informarsi sull’eleggibilità massima ai premi.
Lo scorso anno Ibm ha assistito più di 150 clienti, di svariati settori in tutto il mondo, nella migrazione da sistemi concorrenti ai mainframe Ibm. Questo ha contribuito a fare quasi raddoppiare la quota di mercato di Ibm System z in questi ultimi dieci anni: dal 17 al 32 percento, secondo Idc (nell’arco dello stesso periodo, HP è rimasta invariata, mentre Sun ha perso quote di mercato).  Sempre lo scorso anno i Mips Linux su System z sono cresciuti del 77 per cento, e oltre 1.300 clienti System z hanno beneficiato di tale ambiente.

Pubblicato il: 03/06/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione