Logo ImpresaCity.it

Aica, l’Ict trasforma gli istituti tecnici in scuola dell’innovazione

Aica, Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico, è pronta a collaborare con il Ministero per attuare il piano di riorganizzazione dell’istruzione tecnica, che porta l’insegnamento dell’informatica in tutti gli indirizzi di studio. Il 29 maggio se ne parlerà in un convegno promosso dalla stessa associazione.

Autore: Redazione ImpresaCity

A partire dall’anno scolastico 2010/2011 l’istruzione tecnica italiana sarà riorganizzata in undici indirizzi; in ognuno di essi l’informatica è prevista come materia curricolare, in quanto competenza trasversale e fondante di ogni tipo di formazione specialistica.
Stime di Aica valutano che oggi il numero degli istituti tecnici presso i quali è fornita una formazione curricolare in ambito ICT non siano più del 40% del totale. Con la riorganizzazione, dal 2010 si passerà al 100% delle scuole, riconoscendo finalmente all’ICT la dovuta importanza nella formazione dei nuovi giovani cittadini della società della conoscenza ed allineandosi alle esigenze del mondo del lavoro, che richiede figure in grado di utilizzare le tecnologie informatiche nei più vari contesti.
L’inserimento dell’informatica come materia di studio in ogni indirizzo permetterà a tutti coloro che accedono all’istruzione tecnica di sviluppare una conoscenza di base dell’informatica, che includa anche una visione culturale della materia; inoltre, l’occasione sarà preziosa per aggiornare, adeguandoli alle attuali richieste del mondo del lavoro, i contenuti degli indirizzi di specializzazione che richiedono competenze più avanzate, sia a livello utente (ad esempio con i  sistemi CAD - Computer Aided Design nell’indirizzo di studi “Costruzioni, ambiente e territorio”) sia a livello della formazione specialistica nell’indirizzo “Informatica e telecomunicazioni”.
Aica ha preparato un Position Paper per sintetizzare il suo punto di vista in merito alla riorganizzazione e ribadire la sua  disponibilità a collaborare alle sue modalità attuative. Il documento sarà reso pubblico nel corso del convegno “Professionalità e certificazioni informatiche nella prospettiva della riorganizzazione degli istituti tecnici”, previsto per il 29 maggio a Milano presso la sede Fast di Piazzale Rodolfo Morandi con la partecipazione degli esponenti della commissione ministeriale Mario Fierli, Marta Genovié De Vita e Graziano Dragoni. Il convegno inizierà alle ore 9.30 e la partecipazione è gratuita previa iscrizione sul sito.
Pubblicato il: 29/05/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni