Logo ImpresaCity.it

Trend Micro: le minacce web aumentano a dismisura

Secondo il Trend Micro Threat Roundup & 2009 Forecast, nel 2008 il malware è cresciuto a dismisura: 16.495.000 i nuovi esemplari emersi, mentre sono stati ben 34,3 milioni i PC infettati da bot. Per il 2009 si prevede: aumento del ramsomware, attacchi ai sistemi Mac e ai siti di Social Networking.

Autore: Redazione ImpresaCity

Gli Stati Uniti continuano ad essere il Paese più colpito dal malware, seguiti da Giappone, Taiwan e Cina. È quanto emerge dallo studio prodotto dagli esperti di Trend Micro, il "Trend Micro Threat Roundup & 2009 Forecast".
Nella ricerca sono raccolti i dati relativi al 2008 sui vari tipi di minaccia e viene tracciato l'identikit del malware che farà capolino nei prossimi mesi del 2009.
Il risultato è questo: il volume delle minacce continua a crescere in maniera esponenziale. Il 2008 ha visto nascere ben 16.495.000 nuove singole minacce, contro le 5.490.000 rilevate nel 2007. Nel 2005 erano state appena 333.000.
TrendLabs ha registrato in particolare un aumento del 2000% delle minacce web dall'inizio del 2005 alla fine del 2008.  I ricercatori, infatti, hanno rilevato che il 90% di tutte le minacce digitali sfrutta il web come veicolo di propagazione. Dopo Internet, il secondo vettore di infezione più comune (8%) è il trasferimento dei file attraverso supporti rimovibili come le chiavette USB.
Sono aumentati anche i cosiddetti "pc zombie". Da gennaio a novembre 2008 l'incredibile cifra di 34,3 milioni di pc è stata infettata da programmi bot, applicazioni software che permettono a malintenzionati di assumere il controllo a distanza dei PC colpiti. L'incremento più consistente degli attacchi si è verificato nel periodo giugno-agosto con un picco delle infezioni che ha toccato il 476%. 
Le minacce Web sono cresciute e con esse anche il loro livello di sofisticatezza. Oggi, infatti, gli attacchi coinvolgono molteplici tipi di malware, un cocktail virtuale delle migliori tecniche di malware che colpisce gli utenti su diversi fronti per aumentare la probabilità di successo dell'infezione.
Pubblicato il: 03/04/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione