Logo ImpresaCity.it

Infoblox porta le funzioni di IP Address Management nelle aziende

La società californiana prosegue nel nel proprio percorso di innovazione, annunciando nuove funzionalità di IP Address Manager per fornire alle aziende nuovi livelli di automazione per ridurre i compiti amministrativi e ottenere risparmi nei costi.

Autore: Redazione ImpresaCity

Sono numerose le aziende che utilizzano processi manuali o strumenti come i fogli elettronici per assegnare gli indirizzi IP oppure per registrare e tracciare le molteplici variabili relative a ciascun dispositivo IP. Lo spazio e i dispositivi IP rappresentato importanti asset per le aziende e le informazioni che li riguardano devono essere accurate, coerenti e sempre disponibili, per avere un'operatività ottimale della rete. In caso di processi e strumenti inefficienti si possono avere interruzioni nel servizio e si può incorrere in costi di ripristino per rimediare agli inevitabili errori.
Da una recente indagine condotta su un panel di 200 aziende emerge che i costi per singolo dispositivo IP aumentino con l'aggiunta di un nuovo apparecchio, e come questi costi siano spesso nascosti e di difficile controllo in quanto sono distribuiti in diversi team di lavoro, come per esempio il team della rete, quello dei server e quello dell'help desk.
Con la costante crescita dei dispositivi che vengono installati nelle aziende, questi problemi si amplificano, erodendo ulteriori porzioni dei già limitati budget IT. E anche il ricorso alla virtualizzazione sta portando nuovi problemi ai Data Center; cambiamenti che impongono un nuovo grado di automazione alla gestione delle reti IP.
Per rispondere a queste necessità Infoblox ha reso disponibile un nuovo strumento per la gestione degli indirizzi IP, una interfaccia utente intuitiva che va a consolidare e automatizzare diversi compiti manuali, con risparmi di tempo, riduzione degli errori e contenimento dei costi.
L'interfaccia di Infoblox IP Address Manager si basa su browser ed è ottimizzata in base ai compiti da svolgere.
Già operativa, può anche essere personalizzata in base alle diverse esigenze. Con una progettazione di tipo "bottom-up", è in grado di fornire funzioni di inserimento dei dati facili ed veloci, oltre a un'ampia accessibilità dei dati.
Ogni amministratore di rete dispone di un cruscotto formato da widget (simboli grafici) predefiniti che permettono il monitoraggio e la gestione solo degli oggetti per i quali sono autorizzati. Si tratta di un sistema di gestione basato su ruoli riguarda tutti i comandi e tutti i dati. Ogni utente, inoltre, ha la possibilità di creare il proprio set di segnalibri e di Smart Folder (cartelle intelligenti) per navigare tra le diverse operazioni che gli competono.  
Gli strumenti di visualizzazione (in fase di brevetto) semplificano l'allocazione e il monitoraggio dei grandi spazi per indirizzi. Con questi strumenti gli amministratori possono identificare rapidamente dove vi è spazio di rete usato oppure inutilizzato, dove lo spazio per gli indirizzi IP si sta esaurendo, e anche la composizione di reti specifiche. Questi dati possono essere visionati rapidamente con la funzione brevettata Network Map, composta dalla IP Map e dai widget del cruscotto.
La nuova interfaccia utente grafica di IP Address Manager, le caratteristiche IPAM e quelle DNSSEC sono già disponibili nel software Infoblox NIOS versione 4.3r3. Inoltre, gli upgrade software sono disponibili gratuitamente per i clienti che dispongono di un contratto di manutenzione.
Pubblicato il: 24/02/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni