Logo ImpresaCity.it

I consigli di Alladin per gestire le identità online

Gli esperti di sicurezza consigliano di crearsi un'identità online, prima che lo facciano altri al vostro posto.

Autore: Redazione PMI

Con lo scambio quotidiano d'informazioni di lavoro che avviene sui social network, gli impiegati rivelano le informazioni connesse alle partnership aziendali, inviano messaggi e comunicano con altre persone, condividono informazioni. Nel caso in cui vengano rubati o falsificati i profili di un impiegato su un social network, l'azienda corre il rischio che le informazioni sensibili diventino accessibili anche al di fuori della rete aziendale. La facilità con cui si crea tale profilo e la sua connessione con gli impiegati di un'azienda, i partner d'affari e i clienti può creare complicazioni impreviste se non si prevengono.
Non è quindi un'operazione difficile mettere insieme i dati resi pubblici da diversi professionisti, in modo da poterli aggregare e utilizzare per costruire un profilo online completo. È ciò che ritiene AIRC di Aladdin Knowledge Systems, il centro di ricerca della società, che ha condotto numerosi esperimenti che mostrano come il fake di una persona simulato online finisca per connettersi con la rete reale di conoscenze dello stesso con estrema facilità. Il danno potenziale di questo fenomeno può essere devastante - sia a livello personale che aziendale.
Ian Amit, direttore della ricerca sulla sicurezza presso il centro AIRC di Aladdin, cos'è un'identità online e i rischi potenzialmente connessi ad essa come parte dell'ultimo report annuale sul 2009 del centro.
I principali consigli dati per combattere i criminali sono:
- Conoscere il proprio profilo online. Sia che si abbia o meno un profilo su un social network, è imperativo conoscere come si appare online.
- Creare profili online multipli. Mantenere profili online nei network principali, come LinkedIn, MySpace e Facebook. Anche se non si ha in progetto di utilizzarli o aggiornarli, è necessario averne proprietà prima che altri lo facciano.
- Collegare le identità. E' più facile mantenere il controllo di differenti profili se i principali vengono collegati fra loro. Molti social network danno la possibilità ai propri utenti di postare il link del "proprio sito".
- Essere prudente con gli estranei. Non si devono accettare automaticamente come amici o in un network le persone.
- Controllare. Se capita di incappare in un profilo errato, sia creato da voi, che creato illegittimamente, molti social network forniscono un metodo per contattare il sito e rimuoverlo o correggerlo.
Pubblicato il: 10/02/2009

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source

speciali

L’affermazione della stampa 3D tra prototipazione e produzione