Calano i tablet, ma la ripresa è dietro l'angolo

Calano i tablet, ma la ripresa è dietro l'angolo

Idc stima che il mercato registrerà un saldo negativo del 11,5% quest'anno. Dal 2018, tuttavia, i modelli ibridi traineranno di nuovo il comparto.

di: Redazione ImpresaCity del 09/09/2016 18:59

Mobility & Byod
 
Il declino del mercato dei tablet a livello mondiale proseguirà nel corso del 2016. Idc ha previsto un calo dell’11,5%, per un valore totale di 183,4 milioni di unità.
Tuttavia, l'analista prevede una ripresa a partire dal 2018, grazie alla crescita di potenza dei modelli in forma ibrida (tablet trasformabili in PC portatili), che andranno a rimpiazzare i client tradizionali. Negli ambienti Windows e iOS, considera Idc, sono già disponibili oggetti affidabili con schermo staccabile, ma anche l'ultima versione di Android fornisce risposte importanti, con capacità multitask aumentate e funzionalità aggiuntive in termini di sicurezza.
Con l'avvento della nuova generazione di tablet, Idc prevede anche un calo dei modelli di formato più piccolo. Nel 2016, il 55% di tutti i dispositivi venduti è stato a 9 pollici o meno. Fra 4 anni, questa componente dovrebbe scendere al 40%. In pratica, crescerà l'attenzione per i dispositivi ibridi, ma quelli tradizionali continueranno a rappresentare la maggioranza del venduto.
Sul fronte dei sistemi operativi, Android risulta qui meno presente rispetto al mercato degli smartphone, pur avendo oggi il 66,2% del mercato e restando al 57,8 anche nel 2020. Se iOS è accreditato di una quota superiore al 22%, Windows è destinato a farsi largo rapidamente, passando dal 11,3% previsto nel 2016 al 19,3% del 2020.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota