La Gen(eration) Mobile di Aruba Networks

La Gen(eration) Mobile di Aruba Networks

La società, ora parte di HPE, consolida ed estende i piani di sviluppo per una tecnologia wireless in linea con l'affermazione di una Generazione Mobile

di: Redazione del 25/05/2016 18:28

Mobility & Byod
 
FARO (Portogallo) - Aruba Networks, società acquisita lo scorso anno da HP, ora parte di HPE, continua la sua progressione nell’ambito della tecnologia wireless nella consapevolezza che oggi tutto è cambiato, in virtù dell’affermazione di un ecosistema mobile che abilita un workplace del tutto diverso dal passato, digitale, secondo il paradigma anywhere, anytime from any device (smartphone, tablet, convertibili e succedanei) spesso associato al cloud. Su queste basi si gioca l’evoluzione di Aruba contraddistinta dal claim Gen(eration) Mobile, termine che è stato il denominatore comune di Atmosphere, l’evento europeo che ha coinvolto partner e clienti della società a Faro (Portogallo).  

aruba-faro-image.jpg
Aruba porta con sé una grande opportunità per HPE: unificare l’infrastruttura enterprise di switching e routing con la componente di infrastruttura di mobile networking. Numero due al mondo nel mercato Wireless Lan Enterprise, con un fatturato pre-acquisizione di 749 milioni di dollari, Aruba vede Cisco come il vero concorrente. La tecnologia, competenza ed esperienza della società diventano allo stesso tempo la premessa per la creazione di nuovo business, anche in aree diverse da quella strettamente enterprise (Aruba ha anche un'offerta di valore per ambienti retail, alberghi e stadi in termini di mobile engagement o mobile CRM). 

"Essere parte di HPE - come afferma Dominic Orr, Presidente di Aruba Networks - consente di avere più risorse da investire in ricerca e sviluppo, in un settore, quale quello mobile, che rappresenta la leva di trasformazione e cambiamento del modo di lavorare delle aziende e strumento imprescindibile di nuova produttività ed efficienza".

La dipendenza dall’infrastruttura wireless è sempre più forte e determina la necessità di avere apparati e intelligenza software in grado di assicurare continuità e qualità del business, affermano in Aruba. Ciò significa maggiore insight decisionale, un tema sul quale si è molto insistito nel corso dell'evento. Non a caso l'analytics è il nuovo fronte di sviluppo, in quanto tecnologia che permette di governare e gestire al meglio una eterogeneità di device da cui si innescano una molteplicità di richieste, di servizio e applicative.  

L’incredibile mole di dati che possono essere oggi acquisiti sul network determina la condizione per garantire la quality of service indispensabile per rispondere alle richieste degli utenti, ottimizzando le risorse di rete coerentemente con lo specifico profilo di utilizzo contestuale del workplace, dentro e fuori dall’azienda, afferma Partha Narashiman, CTO di Aruba Networks. Il Network Management deve, quindi, poter evolvere qualitativamente sfruttando tutti i vantaggi del big data e machine learning che sottende l’IoT.

aruba-faro-image-2.jpg
In questa dimensione, la sicurezza diventa priorità imprescindibile, e pone la user identity e il controllo degli accessi al centro delle sfide di ogni azienda mobile first. In sintesi, Aruba ha l’obiettivo di rendere l’infrastruttura altrettanto sofisticata, in termini di gestione e di sicurezza, nella stessa misura in cui nel corso degli anni si è garantita la sicurezza alla rete tradizionale enterprise. Il tutto, preservando tutti i vantaggi che porta con sé il Wi-Fi in termini di flessibilità, pur con tutta la complessità inerente le nuove minacce del cybercrime, fenomeno che rende sempre più necessario disporre di strumenti e di intelligence che permettano di agire con una logica predittiva. Come dice Orr, “E’ necessario individuare i problemi prima che accadano”.  

Un recente studio sponsorizzato da Aruba e realizzato da The Economist Intelligent Group (su un campione di 1.865 dipendenti) ha evidenziato che le organizzazioni che hanno più investito nella tecnologia mobile hanno conosciuto una crescita di produttività del 16% e una maggiore capacità creativa. Per il mondo aziendale la connettività wireless diventa prioritaria. E l’infrastruttura di Aruba supporta ormai capacità gigabit in grado di assicurare prestazioni allineate al crescente consumo di banda e aspettative in termini di esperienza utente.

Per Aruba è uno scenario in cui diventa essenziale avere apparati di comunicazione di classe superiore, sempre più efficienti in termini di capacità, vedi supporto standard 802.11ac, tecnologia che ha aperto una nuova fase nell’adozione e utilizzo del wireless coerente con un utilizzo estensivo ed intensivo di device mobili in ambiente aziendale.

Si apre, al tempo stesso, la sfida per una gestione di contenuti multimediali (si pensi alla crescita di contenuti video, che necessitano inevitabilmente di una maggiore banda trasmissiva, o a tutta una serie servizi in cloud, che permettono accesso anywhere, anytime ad applicazioni e dati e aziendali). E poi app dedicate, che fanno leva su servizi di localizzazione e di engagement, quest’ultima, una nuova frontiera che si sta concretizzando all’interno di aree di business verticali.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota