MobileIron estende il controllo agli accessi cloud

MobileIron estende il controllo agli accessi cloud

Il costruttore propone un nuovo modulo che permette di autorizzare o proibire l'utilizzo di applicazioni sulla nuvola, ma anche ottenere visibilità sul loro utilizzo.

di: Redazione ImpresaCity del 20/04/2016 17:51

Mobility & Byod
 
MobileIron estende la propria offerta al mercato dei gateway di accesso sicuro al cloud. Il nuovo modulo Access consente di controllare l'accesso a servizi cloud come Box, Google Apps for Works, Office 365 o Salesforce, consentendo di arrivare a bloccarne l'utilizzo da applicazioni o terminali non ritenuti validi dalla direzione It.
Access permette di definire delle regole d'accesso in funzione dell'applicazione cloud, degli indirizzi Ip e dello stato dei terminali o dell'identità dell'utilizzatore. A questo scopo, si può integrare con servizi di identity management, come Active Directory Federation Services o PingIdentity. L'impiego del linguaggio Saml consente di assicurare l'autenticazione degli utenti a ogni accesso al servizio online, per produrre anche audit sull'utilizzo.
Oltre alla visibilità e al controllo, Access intende offrire anche un layer supplementare di protezione per i dati aziendali memorizzati su applicazioni cloud validate dalla direzione It, abilitando eventualmente il blocco dell'accesso da applicazioni mobili o browser non autorizzati.
Con il nuovo modulo, MobileIron segue la tendenza alla convergenza annunciata fra tecnologie IDaaS (Identity as a Service), Casb (Cloud Access Security Broker) ed Emm (Enterprise Mobility Management). Su questo terreno, si sono già lanciate di recente Microsoft e Ibm, mentre AirWatch può contare sullo stack di gestione di accessi e identità di VMware.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota