Smartphone, Huawei supera Lenovo

Smartphone, Huawei supera Lenovo

In base ai dati Trendforce, Huawei diventa il terzo vendor globale con un market share dell’8,4% sorpassando Lenovo, retrocessa in quinta posizione

di: Redazione del 18/01/2016 10:12

Mobility & Byod
 
Nel 2015 la quota cinese di smartphone è stata del 40% per vendite complessive di 539 milioni di unità. Diventa, quindi, sempre più consistente il peso dei produttori cinesi nell’economia globale di una delle componenti mobile più dinamiche.

Secondo i dati preliminari pubblicati da TrendForce, nel 2015 il mercato globale di riferimento è cresciuto del 10,3% arrivando a toccare la quota di 1,29 miliardi di smartphone. Samsung e Apple si confermano i leader: insieme i due marchi totalizzano 547 milioni di unità. Quest’ultima però non è una novità.

smartphone2015-trendforce.png
La vera novità è costituita dall’incremento della quota cinese e il sorpasso di Huawei su Lenovo, retrocessa in quinta poszione. Huawei è diventato il terzo vendor globale con un market share dell’8,4% conquistando allo stesso tempo il primo posto nel mercato cinese. Il 2015 è stato l’anno della svolta per Huawei: le vendite sono infatti aumentate del 50% arrivando a 108 milioni di unità.

Altrettanto buone le performance di Xiaomi. Il brand cinese si posiziona in quarta posizione superando Lenovo ed LG. Per il 2016 le previsioni indicano un possibile superamento del comparto cinese rispetto al duopolio Samsung-Apple.

Il blocco cinese potrà infatti arrivare quest’anno a pesare per il 45% del mercato complessivo, dinamica che risente della contrazione della share Samsung che nel 2015 ha visto diminuire la propria quota dal 28% al 25% e che si traduce in un decremento di unità dell’1,8%, equivalente a 320 milioni di pezzi.

Il 2015 è il primo anno in cui Samsung vede diminuire il numero di smartphone venduti. Apple viaggia invece controcorrente aumentando del 17,7% la quota iPhone con ben 227 milioni di unità vendute e acquisendo un market share del 17,5% equivalente a un aumento dell’1,1% rispetto al 2014.  
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota