La cattiva qualità del servizio genera infedeltà

La cattiva qualità del servizio genera infedeltà

In base a uno studio commissionato da Ca Technologies, l'efficacia di un'applicazione e della sua disponibilità rappresenta una parte fondamentale del successo commerciale nel tempo.

di: Redazione ImpresaCity del 10/04/2015 19:12

Mobility & Byod
 
Il rapporto fra i consumatori e i brand dipende in modo sostanziale anche dalla qualità dei servizi informatici, soprattutto nel caso delle app mobili. L'istituto Zogby Analytics ha condotto uno studio basato su 6770 consumatori e 809 dirigenti d'azienda, su commissione di Ca Technologies.
Il dato più rilevante che emerge riguarda la semplicità delle applicazioni, giudicata criterio essenziale per l'acquisto o l'utilizzo. Oltre un quarto degli interpellati abbandona programmi giudicati di utilizzo troppo complesso.
La velocità di download è un altro criterio fondamentale. Un quarto del campione non completa il processo in presenza di un ritardo di tre secondi e la metà lascia dopo sei secondi. Infine, il terzo criterio essenziale è la sicurezza.
Inoltre, la percezione della qualità delle applicazioni dal punto di vista dei consumatori e delle imprese che le forniscono è molto diversa. Lo scarto più importante si registra nel settore finanziario con l'83% delle aziende che stima buona la qualità delle proprie applicazioni, mentre solo il 54% dei clienti è d'accordo. Si tratta di un dato particolarmente importante, poiché oltre un quarto dei consumatori utilizza quotidianamente un pagamento su dispositivi mobili e che le applicazioni di questo tipo rappresentano un terzo del totale scaricato.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota