Un solo Windows per tutte le piattaforme

Un solo Windows per tutte le piattaforme

La metamorfosi della casa di Redmond continua e tocca anche i prodotti-faro. In futuro, ci sarà un sistema operativo unificato per qualunque dispositivo.

di: Redazione Impresa City del 24/07/2014 11:04

Mobility & Byod
 
Satya Nadella non sta perdendo tempo e, a qualche mese di distanza dall’insediamento nel ruolo di Ceo in Microsoft, le azioni di risanamento, rilancio e chiarificazione strategica si moltiplicano.
Dopo aver annunciato il più importante piano di ristrutturazione della storia aziendale, tocca ora a uno sguardo d’orizzonte all’evoluzione dei sistemi operativi. Già nello scorso aprile, la casa di Redmond aveva annunciato tool di sviluppo per realizzare applicazioni Windows universali, consentendo così agli sviluppatori di creare le loro applicazioni una sola e unica volta per l’ambiente operativo, attualmente declinato in tre versioni (l’Os principale, Phone e Xbox).
Con il prossimo upgrade, la piattaforma diventerà unica a tutti gli effetti, consentendo già a Microsoft stessa di razionalizzare il team di sviluppo interno. Si tratta di una strategia ben diversa ad esempio da Apple, che mantiene ancora due ecosistemi differenti, ovvero iOs per i prodotti mobili e MacOs per gli iMac e i MacBook.
Per qualche mese, tuttavia Microsoft continuerà a vendere Os separati, in attesa di una fusione delle piattaforme che dovrebbe avvenire nel 2015, con l’avvento di Windows 9.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota