La luce in fondo al tunnel dei pc

La luce in fondo al tunnel dei pc

Le stime di Gartner prevedono un rallentamento della flessione già per l’anno in corso, grazie al successo dei modelli ultrapiatti e premium.

di: Redazione Impresa City del 08/07/2014 11:26

Mobility & Byod
 
Il crollo del mercato dei pc sembra quasi arrivato al punto più basso. Gartner prevede, infatti, un recupero che potrebbe partire già quest’anno. Ancora non si parla di ritorno alla crescita, ma almeno l’emorragia sembra prossima ad arrestarsi.
Nel 2014, la flessione sarà solo del 2,9%, contro il -9,5% di un anno fa. Il totale venduto dovrebbe arrivare a 308 milioni di unità e una parte del recupero si deve al successo dei modelli ultrapiatti e premium, che venderanno 32 milioni di unità quest’anno.
Gartner sostiene la propria stima anche puntando sul rinnovamenti dei parchi, soprattutto in Europa e in relazione alla fine del supporto a Windows Xp. In ragione di ciò, la situazione di mercato sul Vecchio Continente è destinata a stabilizzarsi, mentre andrà peggio nei paesi emergenti, dov’è previsto un calo dell’11,5%, con circa 20 milioni di unità vendute in meno.
Se desktop e notebook sono dati ancora in calo, l’analista prevede che il mercato dei tablet registri una crescita del 24%, con 256 milioni di unità vendute, per andare a superare il mercato globale dei pc nel 2015 (316 milioni stimati). Nel suo complesso, il mercato mobile salirà del 3,1%.
Sul fronte degli Os, Android fa corsa di testa, comn 1,1 miliardi di terminali equipaggiati, mentre Windows segue con 333 milioni di pezzi. Gartner prevede una crescita significativa soprattutto per Windows Phone, che potrà arrivare a detenere una quota di mercato del 10% nel 2018. Migliora anche Apple, del 15%, con una crescita che proseguirà anche l’anno prossimo, soprattutto grazie al lancio dell’iPhone 6 e schermo più grande.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota