Google si interessa al Mobile device management

Google si interessa al Mobile device management

Acquisita Divide, che propone un’applicazione per la cifratura dei file professionali e personali. In trattativa, un’analoga operazione con Twitch.

di: Redazione Impresa City del 21/05/2014 12:29

Mobility & Byod
 
L’orientamento verso il mercato della mobility professionale di Google è testimoniato dalle ultime operazioni appena concluse o in via di negoziazione.
Il big della ricerca online ha annunciato l’acquisizione della start up Divide, che produce un’omonima app, disponibile su Android e iOs, che consente agli individui di organizzare e gestire sullo stesso terminale le applicazioni professionali e personali. Il prodotto è disponibile in una versione gratuita, più semplice, e una a pagamento, con servizi aggiuntivi, a 60 dollari all’anno. Di fatto, la società cavalca l’onda crescente del Byod, proponendo una soluzione di Mobile device management utilizzabile sia dagli utenti che dagli amministratori, anche se si tratta di un software di primo livello, poco adatto per le realtà più complesse.
Secondo fonti americane, la società starebbe trattando anche l’acquisizione di Twitch, un servizio di streaming indirizzato al mondo del gioco online, utile agli utilizzatori per diffondere le proprie conoscenze e anche fare formazione. Il servizio ha già oltre un milione di diffusori attivi di contenuti al mese.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota