Le piccole e medie imprese sempre più multidevice

Le piccole e medie imprese sempre più multidevice

Una ricerca realizzata da Gfk per F-Secure in Europa evidenzia come l’80% delle imprese fino a 500 dipendenti faccia uso di soluzioni sulla nuvola.

di: Redazione Impresa City del 25/03/2014 10:48

Mobility & Byod
 
Nelle piccole imprese europee, con meno di cinquanta dipendenti, la logica multidevice è ormai un dato di fatto. Un’indagine condotta da Gfk, su commissione di F-Secure, su un campione di oltre 800 Pmi (anche italiane) evidenzia come il 63% delle realtà più piccole stia regolarmente utilizzando un mix di classici pc e dispositivi mobili per il lavoro dei propri collaboratori. Il dato scende al 45% per le imprese da 50 a 500 dipendenti, dove il 39% utilizza device di proprietà del datore di lavoro. Nelle realtà sotto i cinquanta dipendenti, il Byod è quasi un dato di fatto (75%), anche se spesso gestito in modo non organico. La mobilità aziendale è più diffusa nel Nord Europa, mentre l’Italia si colloca all’incirca a metà strada e, a sorpresa, all’ultimo posto troviamo la Germania (35% delle aziende contro il 50% della Svezia).
Più un dipendente utilizza diversi dispositivi per lavorare e più gli è necessario far ricorso al cloud. Il terminale deve essere flessibile e gli elementi utili, professionali o privati che siano, devono essere immediatamente disponibili, a prescindere dal dispositivi impiegato. L’80% del campione analizzato fa uso di soluzioni cloud quotidianamente, per diverse ragioni e con un buon grado di soddisfazione (67% di molto o totalmente soddisfatti).
Nella maggioranza dei casi, l’applicazione più utilizzata in cloud è la posta elettronica, ma c’è un 46% che vi si appoggia per storage, condivisione o sincronizzazione di file e un 40% per l’hosting Web. C’è però un 35% di aziende con meno di cinquanta dipendenti che non utilizza per niente il cloud.
Abbastanza diffuso è anche il lavoro remoto, in prevalenza fra le realtà più piccole (50% contro il 35% per quelle fino a cinquecento dipendenti). In Italia la percentuale è inferiore al 30%, mentre in Francia siamo al 43% e, per contro, la Germania raggiunge solo il 21%.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota