Le applicazioni sono la chiave del successo del Byod

Le applicazioni sono la chiave del successo del Byod

Un recente studio di Gartner ribadisce come il Bring Your Own Device sia un’evoluzione inevitabile e fornisce qualche spunto su come rispondere.

di: Redazione Impresa City del 09/12/2013 18:01

Mobility & Byod
 
Il concetto di Bring Your Own Device (Byod) fa automaticamente pensare all’espansione del numero di accessi alla rete aziendale, con dispositivi diversi per caratteristiche tecnologiche e modalità di utilizzo.
Inevitabilmente, aprirsi a questa logica implica forti ripensamenti infrastrutturali e organizzativi. Il mondo chiuso, controllato e semplificato di prima deve fare posto a qualcosa che contenga la filosofia della molteplicità, della diversificazione, della flessibilità e dell’apertura. Di fronte a questa prospettiva, la reazione di molti responsabili It si associa all’imposizione di regole strette e severe, cosa che non aiuta certo a migliorare il clima generale, anche se assicura la sicurezza e una gestibilità che non può danneggiare l’efficienza dell’impresa.
Un recente studio di Gartner affronta questi argomenti, con lo scopo di fornire indicazioni pratiche utili. Il consiglio di fondo ai responsabili It è di pensare in modo globale, avendo un approccio ai sistemi e alle architetture che integri la diversità sia dei dipendenti che dei partner esterni che accedono con i propri dispositivi alla rete.
La chiave, secondo l’analista, è fornire applicazioni giuste e sfruttare bene Internet. “Occorre comprendere che l’adozione del Byod o del cloud sono indicatori di un cambiamento strutturale di lungo termine – sottolinea il direttore della ricerca, Darryl Carltone non semplicemente un modo per soddisfare le esigenze di una parte del personale interno”. La considerazione appare importante perché suggerisce un cambio di filosofia sul tema, staccandosi dalla centralità del dipendente e delle sue richieste, per guardare alle opportunità per la propria impresa.
Per sposare in modo produttivo la tendenza in corso, diventa vitale saper fornire servizi online e applicazioni mobile adeguate, dimenticandosi, per contro, di poter controllare tutto come prima. Secondo Carlton, muoversi verso il Byod significa accettare un cambiamento irreversibile e permanente, fornendo una nuova opportunità all’It per aiutare il business dell’impresa, ma anche la rete di fornitori e clienti.
In conclusione, Gartner raccomanda alle imprese di sviluppare una strategia che si basi sulla convinzione che il Byod sia un’evoluzione necessaria, soprattutto per migliorare le relazioni di un’impresa con gli utenti esterni: “Partire da quest’ipotesi, significa applicare con celerità gli standard aperti per tutte le soluzioni”, commenta Carlton.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota