PC 2013, previsto saldo negativo del 15%

PC 2013, previsto saldo negativo del 15%

Peggio di quanto si pensava. Secondo le ultime stime di IDC il mercato del PC nel 2013 chiuderà con un saldo negativo del 10%.

di: Redazione del 04/12/2013 15:55

Mobility & Byod
 
Peggio di quanto si pensava. Secondo le ultime stime di IDC il mercato del PC nel 2013 chiuderà con un saldo negativo del 10%. Proiezione che erà già stata fatta nei mesi scorsi, ma la società di ricerche, ha rivisto in questi giorni al ribasso. Il che significa che il volume di vendite che si andrà a realizzare porterà l’orologio indietro al 2008, azzerando l’incremento che si era evidenziato nel quinquennio. Certo, pesa l’outlook negativo dell’economia globale, ma secondo IDC la ragione principale è che viene meno l’esigenza di una sostituzione del PC.

pc-shipment.jpg
Il calo complessivo è attribuibile soprattutto al mercato consumer, per il quale si prevede rispetto al 2012, una contrazione del 15%. Regge invece meglio la componente enterprise il cui calo è previsto nell’ordine approssimativo di un 5%
. La migliore performance del settore enterprise viene parzialmente motivata da IDC dal fatto che in ambiente aziendale è in corso il replacement dei PC basati su XP, sistema operativo per il quale Microsoft ha dichiarato che cesserà il supporto alla fine del 2014
Idc imputa invece la dinamica negativa del settore consumer alle alternative che si vanno evidenziando sul fronte tablet. Certo, il PC rimane ancora il dispositivo d’elezione per attività lavorative e professionali di base, ma nuovi device smartphone e tablet svolgono tutte le funzioni indispensabili e desiderate, soprattutto rendono possibile attivarle in qualsiasi momento da qualsiasi luogo. Non è perciò una sorpresa che molti indicano il 2014 come l’anno in cui le vendite di tablet sorpasseranno quelle del PC.   
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota