Able Tech mette su tablet la gestione documentale

Able Tech mette su tablet la gestione documentale

Arxivar Mobile Office replica in versione mobile le funzionalità della suite creata dal produttore bresciano.

di: RB del 20/11/2013 17:20

Mobility & Byod
 
Prodotti come smartphone o tablet si definiscono più genericamente terminali mobili. Non è un caso, poiché ormai si tratta di dispositivi che possono sostituire lo strumento di accesso e gestione dei file e delle applicazioni aziendali che fino a oggi era rappresentato dal personal computer, nelle sue varie declinazioni. Per questo, sta diventando sempre più comune trovare sui vari store degli specialisti del comparto non solo applicazioni per il divertimento personale o la produttività individuale, ma anche per l’accesso a informazioni o software critici per le aziende.Able Tech si è allineata a questa tendenza, proponendo la versione mobile della propria suite di gestione documentale Arxivar. L’azienda bresciana si è fatta conoscere nell’ambiti del document e process management con la propria soluzione che copre il ciclo di vita completo del documento, dall’acquisizione all’archiviazione, ma anche tutti i processi collegati.
Ora, con Arxivar Mobile Office, gli utenti abilitati possono usufruire di tutte le funzionalità della suite accedendo al sistema centrale da qualunque tipologia di dispositivo mobile. Per ovviare alle eventuali difficoltà di collegamento in rete che talvolta accompagnano il lavoro da remoto (caduta del segnale, passaggio in zone non coperte e così via), Able Tech ha sviluppato Arxivar Mobile Office Sign, che permette di lavorare in locale su documenti scaricati, gestirli e apportare la firma grafometrica (se necessario) e poi reinserirli nel sistema quando si ha l’opportunità di effettuare una nuova connessione.
Naturalmente, l’app funziona se l’azienda dispone della versione completa di Arxivar, poiché il funzionamento da remoto funziona attraverso il download su un tablet dei documenti dal sistema centrale. Una volta messi sul terminale mobile, l’utente debitamente identificato può lavorarli e apporre la firma grafometrica in segno di presa visione o approvazione. Una volta ricollegati al server aziendale, i documenti vengono caricati e si aggiornano automaticamente. “Si tratta di uno strumento di lavoro particolarmente utile per categorie professionali come i corrieri, i distributori, i dipendenti delle utility o i tecnici di assistenza sul posto, che possono portare con sé su tablet documenti come bolle di accompagnamento, fatture, ricevute o rapportino d’intervento, facendoli firmare ai destinatari anche in assenza di connessione, per poi aggiornare con calma il sistema centrale”, spiega Claudio Vigasio, amministratore delegato di Able Tech.
Sono possibili varie personalizzazioni, che spaziano dalla definizione a priori dei documenti che è possibile scaricare all’impostazione dello stato del documento (firmato, da validare e così via), per poi essere intercettato dal workflow Arxivar una volta reinserito nel sistema.
Arxivar Mobile Office sarà inizialmente proposto ai circa 1.500 clienti che la società ha accumulato in Italia e all’estero.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota