In lenta crescita i budget per la sicurezza

In lenta crescita i budget per la sicurezza

L’annuale indagine di Ernst $ Young sullo stato dell’It security conferma una preoccupazione dei Cio sempre alta e qualche disponibilità di risorse in più.

di: Redazione Impresa City del 04/11/2013 17:30

Mobility & Byod
 
Qualcosa si muove sul fronte della sicurezza e dell’attenzione che le aziende vi prestano, in chiave preventiva. La sedicesima indagine annua di Ernst & Young sul tema rileva come, a livello mondiale, pur in un contesto di stabilità (45%), ci sia un 5% di aziende dove i budget dedicati sono in crescita. Nel 20% dei casi positivi, la crescita è superiore anche al 15%. Per contro, nel 4% dei casi analizzati, si prevede una riduzione. Lo studio è stato realizzando intervistando oltre 1.900 professionisti in 144 paesi, con prevalenza di aziende appartenenti al settore bancario e dimensioni medio-grandi.
I budget restano comunque il principale ostacolo che si frappone alla possibilità di allestire una politica di sicurezza realmente efficace, ma d’altra parte si tratta di investimenti complessi da giustificare, se si pensa che il costo totale degli incidenti è stato stimato, lo scorso anno, su una media al di sotto dei 50mila dollari nella maggior parte dei casi.
In cima alla lista dei pensieri per gli It manager o i responsabili della sicurezza c’è la messa a punto e l’attuazione del piano di business continuity, seguito dalla lotta contro il cyber crimine e dalla conformità normativa. Nella maggior parte delle aziende censite, il responsabile della sicurezza risponde gerarchicamente al Cio.
Per il 2014, si prevedono investimenti indirizzati in queste direzioni, ma anche verso la protezione di ambienti cloud e virtualizzati. Ormai affermato, invece, è l’utilizzo di best practice e standard quali Itil, Cobit e Iso/Iec 2700x.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota