Sap, efficienza e produttività in mobilità

Sap, efficienza e produttività in mobilità

Creare un modello che permetta l’aggregazione di più fornitori di contenuti applicativi, un ecosistema di partner per un caleidoscopio di soluzioni mobile

di: Piero Macrì del 30/09/2013 14:11

Mobility & Byod
 
Per un’azienda che si affaccia al mercato o per organizzazioni che guardano a una presenza sempre più globale l’investimento IT si rivela oggi più flessibile e più business oriented rispetto al passato. Cloud, mobile, operatività in real-time sono elementi che entrano nel vocabolario delle persone che devono prendere delle decisioni in merito all’infrastruttura e ai servizi applicativi che devono supportare il business in un contesto di mercato dove l’IT può realmente fare la differenza e rappresentare il famoso vantaggio competitivo.
Adrian Simpson, Chief Innovation Officer, United Kingdom & Ireland,
incontrato a Istanbul nel corso del summit europeo dedicato alle piccole e medie aziende, è dell’opinione che i driver all’investimento siano dettati dalla possibilità di organizzare e strutturare il proprio modo di essere sul mercato diversamente da quanto si è fatto finora. “Non siamo in presenza di un cambiamento puramente tecnologico, afferma Simpson. Cloud, mobile, real time e analytics mettono nella condizione di progettare un modello di business dell’IT più allineato alle esigenze di un mercato in piena trasformazione dove il displacement geografico è una delle peculiarità ricorrenti”.
L’IT diventa sempre più atomizzato rispetto al passato, ma nel contempo ricerca una sua centralizzazione e autonomia di gestione. La mobilità è una delle aree sulla quale convergono molti interessi e sulla quale Sap sta orientando i propri investimenti per dare risposte concrete alle aziende alla ricerca di nuova produttività ed efficienza di processo. Simpson afferma che “vi sono già 20 mila aziende nel mondo che stanno utilizzando applicazioni e servizi mobile in un contesto Sap. Per noi significa avere l’opportunità di ridisegnare e ripensare l’interfaccia grafica, creare una user experience sempre più semplice ed efficace. E’ uno sforzo che ci mette nella condizione di modernizzare il volto applicativo, portare semplicità nella complessità”.
Per Sap diventa importante creare un modello che permetta l’aggregazione di più fornitori di contenuti applicativi, un ecosistema di partner per un caleidoscopio di soluzioni mobile. Il tutto declinato coerentemente con le esigenze di business. “Il consumo – aggiunge Simpson - può essere diverso, a seconda che si vada a realizzare una soluzione di processo o tipicamente applicativa. Dare modo di accedere via browser a dati e informazioni o sviluppare un’app dedicata. Diversificare tra applicazioni che devono girare in modalità connessa piuttosto che offline e indirizzare nel modo più opportuno le diverse criticità e i problemi specifici”. 
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota