Citrix spinge sulla mobilità con XenClient 5

Citrix spinge sulla mobilità con XenClient 5

La soluzione di desktop virtualization di Citrix migliora l’integrazione con altre applicazioni e consente di gestire più schermate di Windows 8.

di: Redazione Impresa City del 03/09/2013 08:40

Mobility & Byod
 
Dal 12 agosto è disponibile il download (a 175 dollari per utente più 39 dollari all’anno per la manutenzione) della versione 5 di XenClient, la soluzione di desktop virtualization di Citrix.
La novità saliente del nuovo aggiornamento è rappresentata da Personal vDisk, una tecnologia che consente agli utenti di installare le proprie applicazioni, grazie all’utilizzo di una cosiddetta “golden image”, al di sotto della quale, in uno strato separato, gli utenti possono installare applicazioni. In precedenza, veniva utilizzata una modalità di immagine condivisa o personalizzata e soprattutto quest’ultima creava non pochi problemi sia agli utenti che agli amministratori.
XenClient 5, inoltre, possiede una gestione dei profili unificati, agevolandone per gli utenti l’utilizzo da diversi dispositivi, soprattutto tablet o prodotti mobili, per l’accesso, l’utilizzo delle firme o la manipolazione dei dati.
Oltre al supporto degli ultimi chip Intel Core di quarta generazione, il prodotto consente anche di gestire più schermate contemporanee di Windows 8. In compenso, risulta ancora poco integrata la gestione di XenClient e XenDesktop e questo può creare qualche disagio per gli amministratori, che devono utilizzare tool diversi per i due prodotti. Citrix sta studiando una soluzione anche per questo, ma non si conosce la data orientativa di rilascio.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota