Siemens Ec punta sull’Unified Communication con Ansible

Siemens Ec punta sull’Unified Communication con Ansible

Verso fine anno inizieranno i test su una nuova piattaforma che integra tutti gli strumenti di collaborazione in un unico spazio personalizzabile.

di: Redazione Impresa City del 22/07/2013 11:00

Mobility & Byod
 
Sull’Unified Communication si gioca una parte del futuro di Siemens Ec (Enterprise Communication). La società, infatti, ha ufficializzato lo sviluppo di una nuova piattaforma, identificata dietro la denominazione di Progetto Ansible, che si propone di unificare voce, video, ricerche, applicazioni di business e social communication, sotto un unico spazio improntato alla facilità d’uso e gestione.
Ansible offrirà alle aziende un luogo centralizzato attraverso il quale visualizzare e gestire tutti i propri strumenti di collaborazione nel contesto dell’organizzazione interna, attraverso gruppi di lavoro o in cloud (privato o pubblico). In pratica, l’idea di Siemens Ec è di sollevare gli utenti dalla necessità di provvedere in proprio all’integrazione di sistemi di videoconferenza, collaborazione o content management, già presenti, ma sconnessi e utilizzati in modo segmentato.
La risposta studiata si presenta come un’interfaccia, dietro la quale si cela uno spazio flessibile e personalizzabile da ogni utente per far comparire sullo schermo solo ciò di cui necessita. Ci sono voluti due anni di sviluppo per arrivare a questa soluzione, che ancora non è stata ultimata. I primi test, infatti, sono programmati per la fine del 2013, mentre la disponibilità generale si avrà il prossimo anno.
Ansible è una piattaforma che dovrebbe essere adattabile a ogni genere di dispositivo, dai classici pc a tablet e smartphone. Il target sarà composto non solo da aziende-utenti finali, ma anche dai partner, che potranno offrirla come servizio. Oltre agli aspetti strettamente connessi all’unificazione di differenti strumenti e all’adattabilità ai singoli individui, la tecnologia intende offrire qualcosa di nuovo sul fronte della collaborazione, attraverso Ansible Spaces, dove sarà possibile condividere automaticamente i meeting, non integrando i partecipanti autorizzati, ma anche includendo conversazioni, file o trascrizioni, lasciando il tutto disponibile anche una volta che la riunione è terminata. Attraverso Thought Trail, inoltre, sarà possibile cercare in tempo reale contenuti e per argomenti o tipologie di conversazione. Appositi connettori, infine, saranno disponibili per integrare la tecnologia di Siemens Ec ad applicazioni di Google, Microsoft, Salesforce.com o varie piattaforme media.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota