I consigli di Gartner in chiave Mdm

I consigli di Gartner in chiave Mdm

L’analista fa leva sulle best practices per identificare un framework utile per consentire alle aziende di gestire differenti dispositivi mobili.

di: Redazione Impresa City del 15/07/2013 09:28

Mobility & Byod
 
Nel momento in cui un’azienda decida di affrontare il tema della mobilità in termini di strategia tecnologica corporate, non può non prendere in considerazione la necessità di dover gestire dispositivi diversi. Due analisti di Gartner, ovvero Phil Redman e Bryan Taylor, hanno prodotto un documento che analizza l’attuale situazione del Mobile Device Management (Mdm), per arrivare a identificare un framework pratico di implementazione, basato sulle best practices.
I due ricercatori partono dalla considerazione che un modello efficace per l’integrazione di funzioni di business nei tablet e negli smartphone a uso aziendale ancora non è stato messo a punto. I framework esistenti non sono adatti, perché sono perlopiù fondati sul concetto di standardizzazione, che invece non funziona nell’attuale contesto diversificato di ambienti e dispositivi utilizzati. Il framework basato su best practices proposto da Gartner si basa su alcuni opportuni passaggi.
Innanzitutto, occorre creare tutti i corretti profili degli utenti e policy che includano le varie tipologie, i livelli di sicurezza e i contenuti. A seguire, occorre scegliere le tipologie di dispositivi: le best practices analizzate sono basate nella metà dei casi su iOs, ma sono indicate aspettative di crescita soprattutto per Android.
Poi, va definito il modello di erogazione, fra ambiente on-premise o as-a-service. Arriva quindi il momento di scegliere il vendor al quale appoggiarsi per la soluzione Mdm, analizzando le caratteristiche di ogni proposta e assicurandosi il supporto della posta elettronica, degli Sms, della navigazione Web e della sicurezza dei Pin. Infine, Gartner raccomanda di comunicare sempre con gli utenti finali, prendendosi il tempo necessario per discutere con loro delle preferenze sui dispositivi e le aspettative di impatto sul loro lavoro.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota