Stop ai costi di roaming nel 2014?

Stop ai costi di roaming nel 2014?

La commissaria europea Neelie Kroes ha dichiarato di voler eliminare le spese legate al costo delle chiamate da e verso l’estero all’interno dell’Ue.

di: Redazione Impresa City del 04/06/2013 10:11

Mobility & Byod
 
Perseguendo con decisione la propria strategia volta a eliminare il maggior numero possibile di barriere fra i paesi dell’Unione Europea, Neelie Kroes, commissario europeo con delega alla nuove tecnologie, ha annunciato l’intenzione di abolire le spese di roaming sul mercato europeo, dandosi l’obiettivo di arrivarci entro un anno.
La misura intende innanzitutto essere la testimonianza concreta di maggior coesione europea, con vantaggi concreti e tangibili per i cittadini. La Kroes ha sottolineato anche come le giovani generazioni, ormai legate a doppio filo alla connessione in Rete, abbiano bisogno di un’economia forte per combattere la disoccupazione, mentre le persone più mature debbano potersi appoggiare anche ai servizi digitali per restare attivi e in buona salute.
Fin qui, il miglior risultato ottenuto era stato il tetto posto a 70 centesimi per megabyte sui dati (dal 1° luglio 2012). Il limite passerà a 45 centesimi fra meno di un mese e a 20 centesimi l’anno prossimo. Per quanto riguarda le chiamate e gli Sms, le tariffe stanno ugualmente scendendo e raggiungeranno, il 1° luglio 2014, i 19 centesimi per le chiamate in uscita e i 6 centesimi per quelle in ingresso e gli Sms.
L’abbattimento definitivo dei costi di roaming nell’Ue passa per la creazione di un mercato unico delle telecomunicazioni. La Kroes lamenta che non esiste un altro settore industriale europeo dove la barriere siano altrettanto grandi e inutili. Da settembre, il commissario presenterà un pacchetto di misure legislative su questo tema e sul libero accesso dei cittadini a Internet, sulla neutralità della Rete e il cybercrime. Queste misure dovrebbero essere adottate entro Pasqua 2014 ed essere applicate fra il 2015 e il 2016.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota