ST-Ericsson, primi effetti della definitiva liquidazione

ST-Ericsson, primi effetti della definitiva liquidazione

Annunciata la vendita delle attività e della proprietà intellettuale legata al business della connettività mobile GNSS

di: Redazione del 28/05/2013 09:53

Mobility & Byod
 
Nel quadro della procedura legata alla progressiva liquidazione di ST-Ericsson, joint venture tra STMicroelectronics ed Ericsson, il gruppo italo-francese e quello svedese delle tlc hanno annunciato la vendita delle attività e della proprietà intellettuale legata al business della connettività mobile GNSS (Global Navigation Satellite System). Non è stato ancora reso noto il nome dell’acquirente, ma si parla di una importante società operativa nel settore dei semiconduttori.
La notizia della cessione della JV viene valutata positivamente dal mercato considerato che buona parte delle perdite del gruppo italo-francese registrate nell’ultimo trimestre sono prevalentemente riconducibili alle attività di ST-Ericsson. ST-Ericsson impiega circa 6.700 persone in tutto il mondo.
L'accordo prevede che il gruppo internazionale di ST-Ericsson - 130 esperti del settore distribuiti tra Daventry (Gran Bretagna), Bangalore (India) e Singapore – venga trasferito alla società acquirente. ST-Ericsson offre piattaforme complete per i dispositivi mobili, come il SoC NovaThor integrando sia il multimediale che la connettività con un'ampia gamma di tecnologie di accesso che coprono cellulari GSM, EDGE, WCDMA, HSPA, nonché TD-SCDMA, TD-LTE e LTE.
La gamma di piattaforme NovaThor per smartphone supporta i principali sistemi operativi, come Android e Windows Phone. Fornisce inoltre soluzioni di connettività e trasmissione per Bluetooth, FM, GPS, GLONASS, WLAN e USB.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota