Anche le Pmi si interessano a mobilità e Byod

Anche le Pmi si interessano a mobilità e Byod

Uno studio di Smb Group dimostra come le realtà medio-piccole ritengano indispensabili le soluzioni mobili per il proprio business.

di: Redazione Impresa City del 03/05/2013 10:39

Mobility & Byod
 
Se inquadrato in un contesto di business, il tema della mobilità viene spesso associato a strutture capaci di gestire decine o centinaia di prodotti spesso di provenienza esterna, con tutte le caratteristiche di complessità e rischi che questo porta con sé. Roba da grandi imprese, in sostanza.
Un recente studio condotto da Smb Group su oltre 700 aziende dimostra, invece, che anche le Pmi sono sensibili al tema e ritengono che affrontarlo possa portare benefici al business. I tre quarti del campione selezionato stimano che le soluzioni mobili sono ormai indispensabili per gestire le proprie attività. Il 72% precisa che il mobile marketing è una chiave per la crescita futura e il 60% dichiara che le applicazioni mobili sostituiranno a termine i software oggi installati sui computer tradizionali. A rafforzare questa tendenza, il 76% ha confermato che i tablet touch screen andranno progressivamente a sostituire i pc da scrivania o notebook.
Sarà che il campione scelto appare particolarmente “modernista”, ma il 62% del totale ha dichiarato di aver attivato una politica legata al Byod e solo il 18% si è espressa in modo totalmente contrario. Tra i favorevoli, ci sono realtà aperte all’utilizzo di qualunque dispositivo, mentre altre sono orientate a supportare solo l’impiego di device autorizzati.
Altrettanto interessante è sapere che il risparmio di costi non è particolarmente citato fra i vantaggi della mobilità utilizzata all’interno delle aziende. Le Pmi preferiscono sottolineare l’aumento della produttività (58%) e il miglioramento del servizio ai clienti (47%). Solo il 28% cita la riduzione dei costi.
Per quanto riguarda i vantaggi delle soluzioni mobili verso l’esterno, cioè verso clienti, partner e simili, il 49% ha citato il guadagno di reattività nelle risposte alle richieste. Per il 45% delle Pmi, proporre soluzioni mobili permette di attirare nuovi clienti, grazie a un maggior livello di personalizzazione.
Questi dati, seppur internazionali, testimoniano come la mobilità non sia una tematica appannaggio solo delle grandi imprese. L’utilizzo di tablet, smartphone e convertibili è diffuso a ogni livello e anche in Italia si cominciano a vedere piccole imprese che stipulano con i carrier contratti legati a tariffe consumer per iniziare a integrare la mobilità in azienda a costi ridotti.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota