La mobilità aziendale nella visione di Motorola Solutions

La mobilità aziendale nella visione di Motorola Solutions

Ormai concentrata su data capture e prodotti industriali, la casa americana inizia a trarre beneficio dall'acquisizione di Psion dello scorso anno.

di: Roberto Bonino del 11/04/2013 15:37

Mobility & Byod
 
Con la cessione del business della mobilità B2C a Google, Motorola Solutions ha deciso da tempo di concentrarsi sulla mobilità aziendale, attraverso una gamma di prodotti e tecnologie che si occupano della connessione degli utenti alle reti aziendali, al data capture e alla field mobility.
motorola-daniele-schinelli.jpgUn notevole impulso allo sviluppo in questa direzione è avvenuto nella seconda parte dello scorso anno, con l’acquisizione di Psion, che ha consentito di rafforzare l’offerta soprattutto in direzione della supply chain logistica e di magazzino: “Con quest’operazione – commenta Daniele Schinelli, amministratore delegato di Motorola Solutions Italia – possiamo oggi proporre una gamma più modulare di prodotti e contare su una rete di partner più ampia e specializzata su mercati verticali”. Rispetto alla preesistente offerta, il segmento della mobilità industriale è stato aggiunto dopo l’acquisizione ed è più o meno integralmente derivato da quanto integrato con Psion.
Oggi Motorola Solutions è un’azienda totalmente B2B, che si rivolge soprattutto ai mercati della Pubblica Amministrazione, dell’industria manifatturiera, del retail, dei trasporti e della logistica: “Oggi stiamo rivolgendo la nostra attenzione soprattutto sui settori più dinamici – prosegue Schinelli -. Fra questi, anche in Italia, possiamo contare le utilities e la sanità”.
Estremamente ampia, a questo punto, è la gamma di prodotti, che integra tecnologie tradizionalmente indirizzate all’acquisizione e tracciabilità dei dati a soluzioni infrastrutturali di mobilità, per arrivare a segmenti più innovativi, come gli scanner ottici o i tablet rafforzati per utilizzi in luoghi aperti e a rischio (ad esempio cantieri o luoghi di scavo). Sul primo fronte, tra le novità più recenti troviamo il terminale portatile Wt41N0, un modelle multimodale robusto che consente l’utilizzo di applicazioni a comando vocale, per un accesso in tempo reale alle informazioni sugli stock e la supply chain.
Proprio la tracciabilità dei prodotti e la visibilità in tutte le fasi del processo che va dall’acquisizione di un ordine alla consegna dei pezzi rappresenta l’area di maggior concentrazione, fra quelle tradizionali, per Motorola Solutions. Gli sviluppi innovativi, invece, stanno portando verso la progettazione di dispositivi mobili sempre più piccoli, con caratteristiche che vanno dai display touch ai terminali “wearable” (indossabili in testa o ai polsi), dai lettori Rfid per la data collection all’offerta di servizi gestiti.
Fra le tendenze emergenti, un’attenzione specifica viene dedicata ai prodotti modulari, ovvero terminali mobili non più monolitici come un tempo, ma dotati di vari slot di espansione per adattarsi a diverse esigenze. Un esempio di questa evoluzione è Workabout Pro 3, prodotto di derivazione Psion, che abbina la robustezza necessaria per questo tipo di prodotti alla flessibilità tecnologica.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota