HyperEdge, l’architettura di Brocade per il mobile working

HyperEdge, l’architettura di Brocade per il mobile working

Non solo mobilità, ma anche desktop virtuali e unified communication sono al centro dell’attenzione.

di: Redazione Impresa City del 11/04/2013 09:45

Mobility & Byod
 
Le attuali reti aziendali richiedono tipicamente differenti livelli di controllo, che rendono più complessa la loro gestione. Per ridurre il carico di lavoro connesso a questa complessità. Brocade aveva già introdotto lo scorso anno sul mercato l’architettura HyperEdge. Ora, la tecnologia si rafforza nella direzione della centralizzazione del controllo sulla rete.
Un primo aggiornamento riguarda il firmware del sistema operativo Fastiron 8.00.0, che rafforza la capacità di distribuzione dei servizi per i campus di switch Brocade Icx. Questa caratteristica si richiama a uno degli elementi portanti dell’architettura, ovvero la capacità di estendere le funzioni degli switch di fascia alta anche ai modelli entry-level, integrati in un ambiente HyperEdge.
Un’altra novità riguarda un terzetto di nuovi access point Wlan. I Brocade Mobility 1220 e 1240 sono modelli 802.11n con throughput fino a 450 Mbps, mentre il top di gamma è l’access point 1250, con standard wireless 802.11ac e 1 Gbps di throughput.
Si amplia il portafoglio d’offerta anche fra gli switch. Ai modelli Icx 6430 e 6450, già disponibili dallo scorso anno, si aggiunge l’Icx 6650, che può supportare fino a 64 porte 10 Gigabit e fino a 4 porte 40 Gigabit Ethernet in una sola unità rack.
Per finire, l’architettura HyperEdge si occupa anche dell’emergente domanda di software defined networking (Sdn), riducendo il numero di touch point che richiedono di essere gestiti e quindi semplificando l’implementazione Sdn.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota