Il futuro della video collaborazione secondo Cisco

Il futuro della video collaborazione secondo Cisco

Ecco come nuove tecnologie, soprattutto il codec H265, cambieranno le modalitò di lavoro condiviso via video

di: Redazione Impresa City del 20/03/2013 14:00

Mobility & Byod
 
Nel corso dei prossimi anni, tre tecnologie andranno a cambiare l’utilizzo del video e, secondo Cisco, l’impatto di queste evoluzioni sul mercato della collaborazione sarà significativo.
La prima tecnologia è l’Hevc (High Efficiency Video Codec) o H265. Quando si invia un video in rete, esso viene codificato con una tecnologia di compressione. La maggior parte dei video diffusi dalla televisione è codificata in Mpeg-2, mentre quelli che passano per Internet usano H264. Questo codec è già due volte più efficace di Mpeg-2, ma il nuovo H265, ratificato quest’anno, promette di raddoppiare la qualità dell’H264. Questo significa che la stessa quantità di banda può approfittare di una qualità d’immagine due volte migliore o che si può diffondere il doppio dei video senza consumare banda aggiuntiva.
Cisco valuta che questa tecnologia avrà un impatto significativo soprattutto nel campo del video mobile, poiché anche con l’arrivo di Lte/4G, le reti mobili continueranno a restare dipendenti dalla quantità di banda disponibile. Il 2012 è stato il primo anno in cui oltre la metà della banda delle reti è stata mobilitata dal video. Entro il 2017 la percentuale salirà al 70%. Il nuovo codec farà sì che si possano vedere con più facilità video ad alta definizione sui dispositivi mobili.
La seconda tecnologia citata è WebRtc (Web Communication in tempo reale), che consentirà di trasformare tutti i terminali in punti d’ingresso per fare videoconferenza in alta definizione. Questo significa che ogni dispositivo, sia esso fisso o mobile, disporrà di un mezzo standard per fare videoconferenza, passando per la normale navigazione Internet. WebRtc potrà esser ecollegato anche con Html5, quindi sarà possibile integrare l’esperienza della videoconferenza in un’applicazione o una pagina Web.
La terza tecnologia del lotto è denominata Alter-Hd o video 4K e designa la prossima tappa per i video in alta risoluzione. Essa offrirà un colore di qualità migliore e maggiore profondità. In rapporto all’attuale Hd, Alter-Hd offre una risoluzione quattro volte superiore in numero di pixel in ogni direzione, ridefinendo l’esperienza video-immersive, con implicazioni già chiare per i prodotti di telepresenza di Cisco.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota