I numeri dell'era Post-Pc

I numeri dell'era Post-Pc

Il fatturato 2012 iPhone, iPad e dispositivi Android è di 238 miliardi di dollari, una cifra quasi doppia rispetto al fatturato complessivo di Microsoft (73 miliardi) e Intel (53 miliardi)

di: Piero Macrì del 16/03/2013 08:54

Mobility & Byod
 
Smartphone, l’ondata tecnologica che ha travolto e ridefinito la generazione mobilephone, ha di fatto creato una sintesi tra due settori di industry: quello del wireless e quello del personal computing. L’utilizzo di quelle tecnologie che potevano in passato essere ascritte a quest’ultimo comparto è stato progressivamento metabolizzato dalla dimensione iPhone-Android. Una tendenza testimoniata dalla  recente ricerca realizzata da uno dei più autorevoli istituti americani, il Pew Research, da cui si evince che la maggioranza dei teenager (anagraficamente la fascia di utenza che determina il mercato futuro) è oggi in possesso di uno smartphone e che questo è diventato il dispositivo primario di accesso a internet.
Insomma, lo smartphone ha dato luogo a una rinnovata modalità di interazione con la rete, determinando il passaggio dall’online access al mobile access, dall’accesso via pc all’accesso via mobile. Siamo nell’era Post-PC e i numeri lo dimostrano.

Nel 2012 si sono venduti 136 milioni di iPhone, 480 milioni smartphone Android e 66 milioni di iPad, per un totale di dispositivi mobili associabili a queste tre categorie di prodotto pari a 682 milioni di unità contro una vendita globale di Pc pari a 354 milioni di unità.

mobile-3.jpg

Nel 2012 il volume di vendite mobile complessivo (mobilephone e smartphone) ha generato ricavi superiori a quelli dell’industria del Pc: 269 miliardi di dollari contro 248 miliardi, cifra che diventa ancora superiore se sommata a quella generata dalle vendite di tablet (35 miliardi). 

mobile-1.jpg

Nel 2012 Apple ha venduto 136 milioni di iPhone per un totale di 85 miliardi di dollari (prezzo medio per dispositivo 629 dollari contro un prezzo medio Pc di 700 dollari) e 66 milioni di iPad per complessivi 33 miliardi. I ricavi Apple generati dalle vendite di iPhone e iPad corrispondono a una cifra di 118 miliardi di dollari, quasi la stessa cifra del fatturato complessivo di Microsoft (73 miliardi) e Intel (53 miliardi). Se ai ricavi di Apple si aggiungono poi quelli innescati dalle vendite di smartphone Android - valore approssimativo 120 miliardi di dollari  - il divario tra il cartello dominante dell’It pre-internet (quello Wintel) e il cartello post-pc appare ancora più profondo. Wintel la piattaforma tecnologica che ha rappresentato il duopolio dell’industria del Pc è diventata subalterna al mondo mobile.  

Il numero di Pc in uso nel mondo ammonta a circa 1,7 miliardi di unità mentre il volume rappresentato da tablet, iPhone e dispositivi Android ha superato il miliardo di unità.
Ma la supremazia del Pc è destinata a essere rapidamente azzerata. Il 2007, anno di introduzione dell’iPhone ha segnato l’inizio della nuova era determinando nel tempo uno stravolgimento nelle posizioni che i vari player del mondo Pc avevano sino ad allora mantenuto. Come infatti si può osservare, vedi grafico, la crescita del trittico tecnologico tablet, iPhone e Android ha registrato un tasso di crescita medio annuo largamente superiore a quello del Pc, tanto è vero che il miliardo di tablet, iPhone e Android è un mercato che si è creato nel giro di soli 5 anni. La curva di crescita espressa da questi dispositivi lascia pertanto ipotizzare che il numero dei Pc in utilizzo sarà superiore a smartphone e tablet soltanto per pochi anni ancora.


mobile-2.jpg



Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota