I cinesi ZTE e Huawei sfidano Samsung

I cinesi ZTE e Huawei sfidano Samsung

La leadership di Samsung nel comparto mobile Android viene messa da ZTE e Huawei. Secondo quanto affermano gli analisti le due società sono nella condizione migliore per poter trarre vantaggio dalle potenzialità di crescita espresse dal mercato...

di: Piero Macrì del 14/03/2013 00:05

Mobility & Byod
 
Chi riuscirà a fermare la corsa di Samsung? Nel corso degli ultimi due anni il gigante coreano è diventato il leader nel mercato dei sistemi mobile a base Android. Nel comparto smartphone il market share del gruppo coreano è del 40,2% (dati riferiti all’ultimo trimestre 2012) mentre sul fronte tablet è del 27,9% (Fonte IDC).  Percentuali rilevanti e numeri soprattutto rilevanti basti pensare che il mercato di riferimento nel corso del 2012 è raddoppiato raggiungendo la ragguardevole quota di 160 milioni di unità vendute.
Alcuni analisti sono però convinti che la competizione si stia intensificando e che la posizione di Samsung possa essere messa in discussione da altri produttori. In pole position vengono accreditate le società cinesi ZTE e Huawei che, secondo quanto affermano gli osservatori, sono nella condizione migliore per poter trarre vantaggio dalle enormi potenzialità di crescita espresse dal mercato cinese. I segnali di questa nuova dinamica che interessa il comparto mobile sono testimoniati dalle performance registrate da queste due aziende nel corso dell’ultimo, performance che hanno consentito alle due big companies cinesi di scalare la calssifica e ottenre market share dell’ordine del 6% cisascuna.
Certo, non sarà un’impresa facile, soprattutto non sarà facile contrastare Samsung in termini globali di reddittività. La società coreana è infatti riuscita nel tempo a creare una superefficiente catena del valore e un pieno controllo delle tecnologie di base: è produttore dei processori e display utilizzati nei propri dispositivi ed è al tempo stesso fornitore di altri player di settore, in primis Apple, uno dei più importanti clienti di Samsung. Un modello di business che ha consentito alla società di raggiungere importanti economie di scala e assicurare al contempo margini di profitto sempre più elevati così come accesso immediato alle più innovative tecnologie e conseguente time to market. Samsung è, infine, l’unica azienda che è riuscita a contrastare Apple in termini di brand identity: il Galaxy è diventato sinonimo di smartphone allo stesso modo in cui lo è diventato l’iPhone.   E mentre i cinesi ZTE e Huawei si profilano come i nuovi competitor perdono invece posizione HTC e Sony. Nel corso dell’ultime trimestre 2012 HTC ha visto il proprio market share passare dall’11,1% al 3,8%, Sony dal 7,2% al 5,4%.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota