La nuova generazione Switch di Netgear

La nuova generazione Switch di Netgear

L'affermazione dei nuovi paradigmi dell'It implica un nuovo approccio al networking. La nuova offerta di Netgear

di: Redazione del 12/05/2017 12:22

Enterprise Management
 
netgear.jpg

Virtualizzazione, cloud, IoT. L'affermazione dei nuovi paradigmi dell'It implica un nuovo approccio al networking. Netgear, uno dei principali produttori di apparati di networking, propone oggi switch raggruppati in tre categorie destinati sia alle Pmi, sia alle grandi aziende: non gestiti (unmanaged), smart switch (o Web-managed) e completamente gestibili (fully managed), che si distinguono per una serie di funzionalità, vantaggi/svantaggi e ambiti di utilizzo.

La prima fascia, quella dei dispositivi non gestiti, include modelli Fast Ethernet, Gigabit, con o senza PoE, dedicati al segmento Soho (small office home office): questa classe di switch non può essere configurata né monitorata dagli amministratori e non è possibile quindi sapere quando sia operativo o meno. L’indirizzo Ip non è assegnabile e non si può distinguere fra traffico voce e traffico dati. Si tratta, in sintesi, dei dispositivi più semplici, di utilizzo immediato, ma con tutte le limitazioni del caso.

Salendo di un gradino, si incontrano gli switch Web-managed: definiti anche Smart grazie a un sistema di configurazione semplificato rappresentato dalla interfaccia Web, la sola modalità visto che la modalità a riga di comando è disponibile solamente per i dispositivi di fascia superiore. I vantaggi sulla prima fascia sono diversi, dalla velocità di configurazione (anche se con un numero di parametri limitato) sino alla possibilità di monitoraggio del traffico di rete tramite il protocollo SNMP (Simple Network Management Protocol).  

Le imprese che cercano soluzioni completamente gestibili, caratterizzate da funzionalità e specifiche avanzate, possono infine fare ricorso ai prodotti fully managed. La gestione completa dei dispositivi può essere effettuata, dagli utenti più esperti, tramite la riga di comando, oppure tramite l'interfaccia Web per chi preferisce una modalità di gestione lineare e semplificata. Grazie al protocollo SNMP è possibile sorvegliare lo stato dell’apparato, il corretto funzionamento di ogni componente e tenere sotto controllo molte altre informazioni.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota