Kaspersky rafforza la protezione delle postazioni di lavoro

Kaspersky rafforza la protezione delle postazioni di lavoro

Endpoint Security for Business integra una rilevazione delle minacce basata su algoritmi di apprendimento alimentati dagli utenti.

di: Redazione ImpresaCity del 11/05/2017 10:10

Enterprise Management
 
Kaspersky ha da poco lanciato la nuova versione della propria suite di protezione delle postazioni di lavoro virgola denominata Endpoint Security for Business (Esb) è indirizzata soprattutto alle piccole e medie imprese.
Con l'intenzione di allinearsi all'evoluzione dello scenario delle minacce, la soluzione moltiplica i meccanismi di rilevazione, al di là delle tradizionali liste di firme. In particolare, sono stati implementati algoritmi di apprendimento automatico costruiti sul vasto insieme di metadati generato da Kaspersky Security Network è alimentato dagli utenti in modo volontario. Questo consente di migliorare l'identificazione di minacce inedite.
Kaspersky ha integrato anche un ambiente emulato di esecuzione degli script è uno strumento di prevenzione automatica contro il ricorso alle tecniche più note di sfruttamento delle vulnerabilità indirizzate a bersagli molto noti, come Java, Flash, Adobe Reader, oltre ai browser web e alla suite Office.
Oltre a tutto questo, è stato integrato anche un modulo di controllo comportamentale, creato per proteggere contro i malware di tipo ransomware o gli attacchi senza file, che si basano su strumenti di per sè legittimi come PowerShell. Questo modulo propone una funzionalità di micro backup/restore in tempo reale per assicurare che gli eventuali danni siano riparati appena dopo essere stati rilevati.
Naturalmente, Kaspersky non ha dimenticato le capacità di amministrazione virgola gestite attraverso la console Security Center, in modalità SaaS per la versione cloud e in locale per le altre declinazioni. Anche i Mac fanno parte dei terminali gestiti e l'agente di protezione che li riguarda può essere implementato anche in remoto. Ogni agente, per qualunque piattaforma, può essere utilizzato come sonda per alimentare la piattaforma Kata (Kaspersky Anti Targeted Attack), lanciata nella primavera scorsa e indirizzata alla protezione contro gli attacchi mirati.
Esb è disponibile nelle versioni Select, Advanced e Total. A partire dalla seconda, è possibile beneficiare delle capacità di crittografia Aes-256, tanto a livello di file come di disco completo, comprese le periferiche di storage rimovibili. Sono supportati anche il Single Sign On e l'autenticazione a fattori multipli. La versione Total integra la protezione degli ambienti SharePoint, il filtering dei contenuti, la protezione dei sistemi di posta elettronica e la rilevazione delle minacce a livello di Web gateway.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota