Prende forma anche in italia la nuova Dell Emc

Prende forma anche in italia la nuova Dell Emc

Marco Fanizzi e Filippo Ligresti dirigeranno, rispettivamente, le divisioni Enterprise e Commercial. Unificati la politica di canale e il go-to-market.

di: Roberto Bonino del 11/11/2016 09:15

Enterprise Management
 
Nell'Interregno fra l'annuncio ufficiale dell' integrazione, avvenuto in settembre, e la partenza operativa della nuova realtà (1 febbraio), Dell Emc ha iniziato a mostrare il proprio nuovo aspetto anche al mondo della clientela e dei partner italiani. Non tutti i tasselli sono ancora andati a posto, ma Filippo Ligresti e Marco Fanizzi, fin qui alla guida delle due realtà locali, hanno voluto sottolineare come il processo di integrazione sia in anticipo rispetto al timing inizialmente previsto.
Dell Emc opererà in Italia, come negli altri paesi, con due Business Unit, una dedicata al mercato Enterprise e l'altra a quello Commercial. Quali paletti definiscano esattamente le due componenti non appare ancora del tutto chiaro o almeno divulgabile: “Abbiamo già definito i rispettivi go-to-market e l'organizzazione delle persone - ha puntualizzato Fanizzi,  chi sarà il responsabile dell'area Enterprise - ma preferiamo completare il percorso di comunicazione interna prima fornire ulteriori dettagli pubblici proprio perché uno dei punti di maggior attenzione in questo percorso di integrazione è per noi legato proprio al massimo rispetto delle persone che lavorano con noi”.
Di sicuro, l'intento e di presentare al mercato un'azienda unica, che sia una referente per il vostro spettro di portafoglio coperto nell'ottica dell'evoluzione delle infrastrutture di data center e dei percorsi di trasformazione digitale in atto. La nuova realtà potrà contare su 700 dipendenti in Italia è un giro d'affari oggi valutabile in 750 milioni di dollari: “L’obiettivo è di raggiungere il miliardo nel più breve tempo possibile e di migliorare le quote di mercato nei principali settori coperti - ha illustrato Ligresti, responsabile dell'area Commercial -. Nel campo dei pc professionali, per fare un esempio, l'attuale 13% dovrà diventare il 25% in due anni. Allo stesso modo nei server vogliamo passare dal 25 al 35%. Nello storage disponiamo di un peso sul mercato oggi stimato al 35%, ma ci interessa conquistare quanto oggi in mano a concorrenti che possiamo attaccare”.
Un misto di rassicurazione e aggressività, dunque, contraddistingue il messaggio che i manager di Dell Emc Italia. Il tema dell'unità di intenti e strategie si concretizza anche nella definizione una sola politica di canale e del relativo programma. Se la vecchia Emc aveva già in precedenza proceduto a una razionalizzazione nel settore, Dell porta in dote circa 7mila società che hanno rivenduto in tempi recenti qualcuno dei propri prodotti. Ligresti ha precisato come non ci sia l'intento di ampliare ulteriormente la rete.
Il focus della nuova entità e chiaramente orientato alle infrastrutture ed è per questo, oltre che per motivi di liquidità, che realtà come Sonicwall e Quest sono state cedute, peraltro determinando la fuoriuscita di meno di 15 persone dalla struttura italiana: “La cyber security resta comunque un elemento fondante del portafoglio - ha aggiunto Fanizzi - ed è per questo che Rsa e SecureWorks resteranno parte integrante della nostra realtà”.
Prima dell'avvio operativo di Dell Emc anche in Italia, le due entità che hanno fin qui lavorato separatamente chiuderanno i rispettivi esercizi, improntati, a detta dei rispettivi responsabili, alla crescita, condizionata solo in parte dallo sfavorevole rapporto in termini di valuta.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua