Le imprese fra ransomware e Ddos

Le imprese fra ransomware e Ddos

Trend Micro ha condotto un'indagine europea per capire numeri e dinamiche dei fenomeni.

di: Redazione ImpresaCity del 07/11/2016 14:25

Enterprise Management
 
Il recente importante attacco Ddos al sito Dyn, chi ha causato gravi disservizi a numerosi giganti del Web, ma anche lo sviluppo continuo dei ransomware, ormai esteso agli oggetti connessi, sono fenomeni inquietanti e in rapida espansione.
Secondo un recente studio di Trend Micro, oltre il 40% delle imprese europee sarebbe stata infettata da un ransomware negli ultimi 24 mesi. Questi attacchi condotti dai cybercriminali si rivolgono sempre più spesso ai server aziendali.
Lo specialista di sicurezza ha interpellato oltre 1.000 responsabili informatici in 4 paesi, come Regno Unito, Spagna, Francia e Germania, ma i dati omogenei raccolti possono essere facilmente proiettati anche sull'Italia.
Il tasso di infezione si colloca intorno al 40%, con poche differenze tra i paesi analizzati. Anche le percentuali di realtà che hanno deciso di pagare per riavere i propri dati sono abbastanza simili con gli inglesi al 65% e i tedeschi al 60%. Un quarto di questi ultimi, tuttavia, non è più riuscita a recuperare i dati anche dopo aver sborsato il denaro, mentre per gli inglesi la percentuale scende al 20%.
Da questi dati, si può desumere come le aziende debbano soprattutto concentrarsi sulle strategie di sicurezza e sulla definizione di misure forti, piuttosto che cedere alle richieste dei cybercriminali. L'aspetto appare ancor più cruciale se si considera che un restore effettuato a seguito di un'infezione richiede in media 28 ore di lavoro, impattando così pesantemente sulla produttività e l'efficienza di un'impresa.
L'ammontare medio delle cifre richieste alle imprese europee per sperare di recuperare l'accesso ai propri dati si aggira sui 570 euro, con picchi oltre i 600 euro per Francia e Regno Unito.Dallo studio di Trend Micro, emerge anche come la gran parte dei Cio europei ha fatto appello alle autorità in seguito a questo tipo di attacco. Tuttavia, l'intervento pubblico si è rivelato benefico solo nel 50% dei casi in media.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua