La sicurezza etica di IBM X-Force Red

La sicurezza etica di IBM X-Force Red

Professionisti della sicurezza e hacker etici per aiutare le aziende a identificare le vulnerabilità presenti nelle proprie reti informatiche

di: Redazione del 30/08/2016 11:38

Enterprise Management
 
Un team di professionisti della sicurezza e di hacker etici con l’obiettivo di aiutare le aziende a identificare le vulnerabilità presenti nelle proprie reti informatiche, nell’hardware e nelle applicazioni software. In IBM nasce  X-Force Red un team globale costituito da un network di centinaia di professionisti della sicurezza basati in diverse località in tutto il mondo, tra cui gli Stati Uniti, il Regno Unito, l’Australia e il Giappone.

about-the-latest-x-force-research-938x535.jpgL’attività di IBM X-Force Red si avvale della security intelligence di IBM X-Force Research, della piattaforma di condivisione delle minacce IBM X-Force Exchange e di IBM Security AppScan per fornire un ulteriore livello di security testing basato anche su esperienza, intuizioni e creatività delle persone.

X-Force Red fornisce servizi di security testing secondo tre modelli: singoli progetti, attività di test in abbonamento e programmi di testing gestiti. "Il modello in abbonamento - affermano in IBM offre una significativa flessibilità di budget, permettendo di allocare preventivamente determinate risorse economiche per i test senza dover definire in anticipo obiettivi specifici per gli stessi e nemmeno le tipologie di test richieste. I programmi di verifica gestiti sono ideali per le organizzazioni che non dispongono di personale dedicato alla sicurezza per determinare le priorità di test, documentare i requisiti correttivi e far applicare i necessari criteri. Tutti i modelli includono funzioni di analisi delle vulnerabilità, progettate per migliorare l'efficienza e l'impatto dei programmi di security testing".

“Avere a disposizione un mezzo di scansione automatica dei propri server e del codice sorgente è certamente un notevole aiuto nella prevenzione delle violazioni dei dati, ma nei security testing non va trascurato l'elemento umano,” ha dichiarato Charles Henderson, Global Head of Security Testing and X-Force Red, IBM Security. “I migliori esperti nel testing possono apprendere come funziona un determinato ambiente e creare modalità uniche di attacco utilizzando tecniche ancora più sofisticate di quelle a disposizione dei criminali. IBM X-Force Red offre alle organizzazioni la possibilità di operare con agilità senza creare punti morti nella propria struttura di sicurezza.” 
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota