Agilità: un concetto che riguarda le aziende, ma anche la società nel suo complesso

Agilità: un concetto che riguarda le aziende, ma anche la società nel suo complesso

La capacità di reagire rapidamente ai cambiamenti, che in questo momento sta cambiando il modo di concepire il software, offre un percorso di trasformazione che può adattarsi a tutto l'ambiente in cui viviamo.

di: Francesco Tragni* del 19/07/2016 12:48

Enterprise Management
 
La quarta rivoluzione industriale, spesso chiamata Industry 4.0, appare ormai imminente. Stiamo vivendo un ritmo di evoluzioni tecnologiche mai visto prima e, in questa nuova era, macchine e materiali innovativi, rafforzati da software interconnessi da apposite Api (Application Programming Interfaces), guideranno questo straordinario cambiamento.
Il concetto di agilità che sta cambiando oggi il mondo del software fornisce un percorso di trasformazione che può estendersi a una società ideale, che sia a sua volta agile.
Per definizione, essere agili significa essere capaci di muoversi e comprendere in modo veloce e facile. Quest'idea acquisisce un particolare significato nel mondo dello sviluppo software, poiché descrive una cultura dell'autogoverno, della collaborazione tra funzioni, del miglioramento continuo e del rilascio di valore e qualità.
Nella sua accezione più importante, l'agilità riguarda la capacità di mettere insieme persone in modo da generare un impegno produttivo, utile per creare soluzioni in continuo miglioramento e orientate al cambiamento.
Se la tecnologia che alimenta il nostro mondo cambia con una velocità finora mai vista, la società deve riflettere questi principi di agilità in modo da comprendere cosa sia più importante e definire rapidamente come agire. Questo implica la valutazione critica di come le organizzazioni e le istituzioni sono guidate. Alle regole vanno sostituiti i risultati, alle pianificazioni statiche la capacità di rispondere ai cambiamenti e il modello gerarchico va fatto evolvere verso qualcosa di più partecipativo.
Questi cambiamenti non saranno facili e non arriveranno in tempo brevissimo. Soprattutto i leader delle organizzazioni pubbliche e private devono assumersi la responsabilità di guidare il processo, attivando i passi necessari per arrivare oggi a una società agile. Un buon punto di partenza può essere costituito dall'analisi di come si governa, come si sblocca il potenziale delle persone e come si massimizza l'utilizzo della tecnologia. 

Il cambiamento deve partire dal modo in cui si governa la società

Le istituzioni governative sono chiamate a operare con agilità. Così possono adattarsi con velocità alle esigenze in evoluzione dei propri cittadini, fornire servizi sempre meno ostacolati dalla burocrazia e migliorare il social welfare e la crescita economica.
Spesso i governi vengono giudicati lenti nell'innovazione soprattutto in rapporto a quanto accade nel settore privato. Ma coloro che abbracciano i concetti di agilità, si focalizzano sui risultati e non sui processi burocratici e premiano l'iniziativa e il merito, possono già misurare i vantaggi in termini di impegno delle risorse umane e di qualità del servizio offerto al pubblico.
Il successo delle organizzazioni di ogni tipo è direttamente proporzionale al rafforzamento e all'impegno delle persone che ci lavorano. Per ottenere risultati positivi, occorre agire per costruire gruppi di persone motivate, che riflettano le esigenze della popolazione e includano diverse competenze, background e visioni, ora e in futuro.
Per arrivarci, chi guida le organizzazioni deve far capire alle persone che hanno la massima libertà di esprimersi a livello personale e professionale e possono accedere a un ambiente di lavoro sicuro. Sono le idee che guidano l'innovazione e non ci deve essere alcuna discriminazione alla loro possibilità di espressione. La diversità aiuta a costruire soluzioni più solide.Il software è la forza che oggi mostra il maggior potenziale di trasformazione nell'economia globale. Ci sono migliaia di sistemi che ci proteggono e che sono gestiti dal software. 

Le Api al centro del percorso verso Industry 4.0

Questo fattore è anche alla base dell'evoluzione verso il concetto di Industry 4.0 e si pone al centro di una produzione costruita attorno agli individui. Questo passaggio sta portando al centro dell'attenzione le Api, in grado di collegare fra loro dispositivi e sistemi di produzione, ad esempio consentendo a un telefono mobile di inviare messaggi a uno stabilimento per segnalare la necessità di fornire specifiche componenti in modo personalizzato e in base alle necessità di ogni specifico momento.
Viviamo in un tempo foriero di importanti cambiamenti. In un'economia basata sulle applicazioni, dove le persone sono connesse con aziende e altre persone secondo modalità fin qui mai esplorate. La quarta rivoluzione industriale sarà basata sulla personalizzazione e sul software che crea connessioni tra oggetti e luoghi di produzione. Si potrà, tuttavia, massimizzare il potenziale tecnologico se si disporrà del framework corretto per estenderne e gli effetti a tutta la società. Questo significa partire dal modo in cui si governa, potenziando il ruolo delle persone accanto all'utilizzo della tecnologia che creiamo e consumiamo.

*Sr. Solution Strategist - CA API Management, CA Technologies
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota