La diversificazione premia Dassault Systèmes

La diversificazione premia Dassault Systèmes

Chiuso in positivo il 2015, la multinazionale transalpina inaugura nuovi uffici a Milano e si prepara a un 2016 all'insegna del 3D e del cloud.

di: Roberto Bonino del 16/02/2016 09:15

Enterprise Management
 
Bene nel mondo, bene in Italia. Il 2016 di Dassault Systèmes si è aperto all'insegna delle novità e delle soddisfazioni. I risultati del 2015 sono stati complessivamente positivi, un volume di affari cresciuto del 24% e arrivato a 2,8 miliardi di euro e un utile per azione aumentato del 38%: "Anche in dassault-guido-porro.jpgItalia - conferma l'amministratore delegato Guido Porro - L'andamento è stato più che positivo e la crescita è misurabile in doppia cifra rispetto all'anno precedente. La tecnologia V6 ha trainato la crescita e il 70% deriva da nuovi clienti".
Il consolidamento della presenza sul territorio è misurabile anche dalla recente inaugurazione dei nuovi uffici, ubicati a Milano Bicocca, in una zona recentemente è divenuta più facilmente raggiungibile anche con la metropolitana. Se il verbo del 3D è ormai pervasivo nella strategia della multinazionale francese, anche i nuovi spazi lavorativi in qualche modo ne rappresentano una concretizzazione, essendo stati pensati sia come showroom che come luogo condiviso, flessibile e sostenibile, studiato sulle esigenze dei dipendenti e sui desideri da loro espressi.
Il buon andamento complessivo sancisce il buon esito di una diversificazione che ha portato la società a espandersi da una base storica costruita sull'industria dell'aereonautica, la difesa e i trasporti verso ambiti come il finance, I beni di largo consumo e l'architettura: "Questo ampliamento rappresenta oggi il 30% del fatturato del gruppo - conferma Porro -. Realtà come Nestlé, Barilla o l'Oréal progettano il packaging dei loro prodotti grazie ai nostri software".
Per accompagnare questi cambiamenti, i prodotti di Dassault non intendono più indirizzarsi solo agli ingegneri, ma raggiungere anche i professionisti del marketing o dei servizi. Un emblema dell'evoluzione può essere rappresentato dal peso di Catia, il software Cad che ha segnato la storia della società, ma che oggi rappresenta solo il 33% del fatturato in calo rispetto al 2014.A fronte di questo andamento, la società, come confermato da Porro, intende mantenere il proprio obiettivo di raddoppio che il giro d'affari fra il 2014 e il 2019. Per l'anno in corso è prevista una crescita del 7%, ma potrebbe essere anche conservativa, secondo il giudizio di alcuni analisti.
A livello di offerta, le ultime novità riguardano l'evoluzione di Solidworks, sempre più integrato nella complessiva visione 3DExperience della società, con la possibilità di estrarre informazioni dalla dashboard NetVibes, utilizzare i motori di ricerca Exalead per le modellazione o inviare informazioni che vadano a integrarsi nell'Urss più generale dei progetti. Tutti i nuovi strumenti ora e in futuro saranno interamente basati sul cloud, proprio per accentuare gli aspetti di condivisione e collaborazione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota