Spesa It in aumento, specie nel settore della sanità

Spesa It in aumento, specie nel settore della sanità

Idc stima che gli investimenti si orienteranno sempre più verso il software e rappresenteranno un totale di 2.800 miliardi di dollari nel 2019.

di: Redazione ImpresaCity del 15/02/2016 10:55

Enterprise Management
 
Dopo un 2015 che ha mostrato un nuovo positivo orientamento per la spesa It, i prossimi anni dovrebbero accelerare questa tendenza. Idc si sbilancia in questa direzione e prevede una crescita del 14% per il mercato da ora al 2019. Gli investimenti delle imprese passeranno dai 2.460 miliardi di dollari del 2015 a 2.800 miliardi fra tre anni.
Il continente nordamericano dovrebbe essere uno dei motore della crescita, con un tasso positivo medio del 3,8% e un giro d’affari di 1.000 miliardi di dollari. Anche la zona Emea e l’Asia contribuiranno, con un progresso medio del 3,3%, mentre l’America Latina dovrebbe mostrare un dinamismo anche superiore (4,3%).
L’orientamento delle imprese sarà sempre più marcato verso il software (analisi dei dati, ottimizzazione delle infrastrutture), anche per meglio navigare in un’economia globale resa incerta dalla volatilità finanziaria, dal rallentamento della crescita cinese o dal calo del prezzo del petrolio. Per i fornitori di soluzioni It, non è mai stata tanto alta la necessità di sviluppare un’offerta personalizzata.
Nei prossimi tre anni, Idc stima che il 40% degli investimenti si concentrerà sulle soluzioni hardware infrastrutturali, gli apparati Tlc e i terminali. La componente telecom, che include gli smartphone, rappresenterà oltre la metà della spesa, pur essendo in leggera flessione (1,6% all’anno). Gli investimenti in ambito server e storage aumenteranno rispettivamente del 2,6 e del 3,2% medio all’anno. La parte del leone, come anticipato, è rappresentata dal software, previsto in ascesa del 6,7% annuo.
Analizzando le dinamiche per settore verticale, le industrie di trasformazione, le banche e gli operatori peseranno ciascuno oltre l’8% del totale degli acquisti previsti per i prossimi tre anni. A seguire, troviamo le industrie di assemblaggio, le organizzazioni governative e i servizi professionali. Il comparto più dinamico, tuttavia, dovrebbe essere quello della sanità, dato in progresso del 5,5% medio all’anno.
Secondo Idc, oltre il 40% delle spese totali saranno effettuate da imprese con oltre mille dipendenti. All’altro capo della scala economica, le realtà più piccole assorbiranno un quarto degli investimenti It dei prossimi tre anni. Le fasce intermedie (100-499 e 500-999 dopendenti), in compenso, registreranno i più significativi tassi di crescita, situati fra il 4,4 e il 4,8%. 
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota