CA Technologies, più competitività con DevOps

CA Technologies, più competitività con DevOps

Dallo studio promosso da CA Technologies emerge che la metodologia DevOps può aiutare le aziende a migliorare la competitività

di: Redazione del 25/01/2016 10:56

Enterprise Management
 
Dallo studio  "Assembling the DevOps Jigsaw" - promosso da CA Technologies e condotto dalla società di ricerca Freeform Dynamics, che ha coinvolto 1.442 tra business manager e responsabili IT (tra i quali 506 in Europa) - emerge che la metodologia DevOps può aiutare le aziende a migliorare la competitività.

L'implementazione di DevOps - affermano gli autori della ricerca - abbatte le tradizionali barriere esistenti tra i team dedicati allo sviluppo (Development) e quelli operativi (Operations), permettendo un’introduzione più rapida di nuove applicazioni e miglioramenti. Insieme al feedback continuo e all'ottimizzazione, questo approccio aiuta le organizzazioni a offrire una customer experience migliore e a ridurre il time-to-value; inoltre consente all'IT di dare un contributo più proattivo

"L’analisi rivela che le aziende italiane rischiano di lasciarsi sfuggire le opportunità che l'economia delle applicazioni oggi offre alle imprese a causa della mancanza di un approccio fluido e sperimentale allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi", ha dichiarato Vittorio Carosone, Sales Director, CA Technologies. "La relazione con clienti, partner e fornitori avviene sempre più attraverso applicazioni, app e servizi online. Per poter offrire una customer experience innovativa, essere più agili e far crescere i ricavi, le aziende italiane devono acquisire la capacità di accelerare la creazione di valore e garantirne la continuità, guadagnando così un vantaggio competitivo e favorendo contemporaneamente una maggiore efficienza dell'IT". 

Lo studio evidenzia gli elementi essenziali per attuare con successo la metodologia DevOps, raggruppandoli in tre aree principali: un approccio guidato dal business, risorse IT qualificate e collaborative, l’adozione di controlli chiave. I risultati emersi dalle aziende italiane interpellate mostrano alcune notevoli lacune. Ad esempio, l'81% degli intervistati riconosce l’importanza di garantire un'adeguata conoscenza delle priorità di business nell'ambito dell'IT, ma solo il 38% mette in atto questo principio. Circa l'81% considera importante disporre dell'infrastruttura e degli strumenti giusti, ma solo il 26% ha già raggiunto questo risultato. E mentre l'84% dei partecipanti al sondaggio ritiene fondamentale acquisire le competenze informatiche necessarie per mettere in pratica la metodologia DevOps, solo il 35% le ha già adottate. 

"Questo divario può essere in parte spiegato dalla mancanza di armonia culturale nell’organizzazione IT. Circa l'81% delle realtà aziendali italiane considera necessario abbattere le barriere culturali tra il team addetto allo sviluppo (Dev) e quello che si occupa della messa in produzione (Ops), ma solo il 18% ha realizzato questa trasformazione: superare le tradizionali linee di demarcazione, schemi mentali profondamente radicati e "guerre di territorio" che si trascinano da tempo richiede, infatti, tempo e pazienza.  

La ricerca - affermano in CA Technologies - rivela fortunatamente anche l'esistenza di un gruppo di aziende che mostrano un livello avanzato di adozione del DevOps: organizzazioni che hanno messo in pratica attività DevOps in tutti i comparti o che hanno raggiunto la piena implementazione di almeno sei componenti. Con un 12% delle organizzazioni in questa categoria, l’Italia è allineata alla Francia, supera la Germania (10%) e il Regno Unito (11%), ma rimane indietro rispetto alla Spagna (13%) e alla Svizzera che con un 23% è al primo posto della classifica".
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota