Il mercato della videoconferenza prova a ripartire

Il mercato della videoconferenza prova a ripartire

In base alle stime di Idc, nel secondo trimestre 2015 le vendite sono cresciute del 5,1%. In flessione solo le infrastrutture.

di: Redazione ImpresaCity del 14/09/2015 14:56

Enterprise Management
 
Sembra essere tornato il sereno sul cielo della videoconferenza. Nel secondo trimestre 2015, infatti, le vendite del comparto sono cresciute del 5,1%, raggiungendo il valore complessivo di 507 milioni di dollari. In volume l'aumento ed è il 21%, secondo le stime prodotte da Idc. Nello stesso periodo dello scorso anno il mercato era regredito del 9%.
Tutti i segmenti del mercato hanno contribuito al progresso generale, eccezion fatta per le infrastrutture video, calate del 30% a fronte della concorrenza derivata dalle offerte cloud. Le soluzioni di videoconferenza individuali sono decollate, con un aumento dell'80,8%, ma soddisfacente e può ritenersi anche l'andamento dei segmenti della telepresenza e delle soluzioni per le sale video, entrambi cresciuti dell'8% o poco più.
Dal punto di vista geografico, la zona Emea ha prodotto il maggior dinamismo, con vendite crescente del 9%. In Nord America il progresso si è fermato al 6,5%, mentre l'America Latina è addirittura calata del 19,7%.
La graduatoria dei principali fornitori è guidata ancora da Cisco, con una quota di mercato pari al 45,6%. Il risultato è stato raggiunto anche grazie a un aumento del 24,9%, dovuto sia alle soluzioni di videoconferenza che di telepresenza. Idc posiziona al secondo posto Polycom, che ha però subito un calo nelle vendite pari al 14,1% e un ribasso di 0,7 punti nella quota di mercato (24,7%).
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota