Fujitsu consolida l'ambiente di backup

Fujitsu consolida l'ambiente di backup

FUJITSU Storage ETERNUS CS8000 è stato ulteriormente potenziato per raggiungere nuovi livelli di efficienza e disponibilità negli ambienti di backup

di: Redazione del 08/09/2015 10:11

Enterprise Management
 
Fujitsu introduce nuovi miglioramenti per l'appliance storage ETERNUS CS8000 dedicata ad attività di backup e archiviazione raggiungendo nuovi livelli di performance e disponibilità. I punti di forza dell'appliance sono la flessibilità nell'utilizzo della tecnologia di storage così come la completezza nella gestione del backup con funzionalità di ripristino e recupero. Per quanto riguarda il primo aspetto ETERNUS è infatti basato su un mix di tecnologie a disco e a nastro che consentono un'integrazione ancora più profonda nell'uso del nastro in combinazione con scenari di backup verso dischi deduplicati per ottenere una soluzione olistica per la protezione dei dati.

"Proteggere i dati non è tanto questione di backup bensì di recovery, ha affermato Bernhard Brandwitte, Vice President Global Storage Business di Fujitsu. Le appliance pure per la deduplica possono stupire i clienti con i valori dei loro picchi di performance teorici nei processi di backup; ma alla fine quel che importa è la velocità di ripristino, specialmente quando si tratta di grandi data set come può essere un database completo. Se il vostro sistema IT di produzione è fermo, ogni secondo di tempo conta. L'appliance ETERNUS CS8000 fornisce un vantaggio prestazionale che diventa ancora maggiore durante il disaster recovery. Per contenere i costi, il sistema ETERNUS CS8000 si avvale del giusto mix di dischi, dischi di deduplica e nastri a seconda delle esigenze specifiche di ciascun cliente. E tutto questo processo viene automatizzato per allineare le risorse in base ai requisiti di business coerentemente con una logica business-centric storage".

eternus-cs8000-389x212-tcm21-708121.pngUn sottosistema NAS opzionale all'interno dell'appliance ETERNUS CS8000 permette  ulteriori funzionalità per l'archiviazione e la conservazione di file tier 2 che abilitano principi di dister recovery  attraverso l'utilizzo in parallelo delle funzioni di replica e copia su nastro per il medesimo file system. "Le funzionalità di backup integrate consentono la protezione dei file dagli errori utente, e non sono necessari complessi e costosi concetti di backup per proteggere i file di archivio. L'integrazione del nastro significa che questo supporto può essere ancora utilizzato in modo economicamente conveniente per lo storage dei file, mentre i responsabili IT possono considerari qualsiasi opzione futura in termini di scelta dei supporti storage preferiti per gli ambienti di protezione unificata dei dati".

"Nei moderni ambienti caratterizzati da un'alta virtualizzazione e da workload misti, afferma Archana Venkatraman, Senior Research Analyst, Storage di IDC,  le aziende possono trarre vantaggio dall'impiego di architetture storage scale-out che permettono di scalare le capacità e/o le prestazioni in maniera lineare indipendentemente le une dalle altre mantenendo semplice la gestione e contenendo i costi. Le grandi realtà, con le loro richieste di livelli di prestazioni, ridondanza, qualità del servizio, alta disponibilità e affidabilità senza compromessi, facilmente si affidano per i loro workload business-critical a iterazioni più recenti e scalabili di comprovati sistemi storage di fascia enterprise"
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota