CA Technologies promuove le competenze digitali

CA Technologies promuove le competenze digitali

Create Tomorrow, il nuovo programma pan-europeo per incoraggiare lo studio delle materie STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica)

di: Redazione del 03/09/2015 11:01

Enterprise Management
 
CA Technologies  ha annunciato Create Tomorrow, il nuovo programma pan-europeo di Corporate Social Responsibility che prevede una serie di iniziative finalizzate a incoraggiare lo studio delle materie STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) con l’obiettivo di contribuire a ridurre il deficit di competenze e professionalità tecnologiche in Europa. Attraverso questo programma CA Technologies sostiene l’iniziativa Grand Coalition on digital jobs della Commissione Europea.  

Ogni azienda che opera nell’Application Economy, in cui l’interazione con il cliente avviene sempre più attraverso una molteplicità di canali, affermano gli autori dell'iniziativa è necessariamente un’impresa digitale. In questo contesto è quindi inmportante incoraggiare i giovani a intraprendere percorsi formativi nell’ambito delle discipline STEM.


"Il numero di studenti in ambito STEM non è sufficiente a coprire la domanda di competenze tecnico scientifiche ed esiste un forte squilibrio a sfavore del numero di donne che ricercano un ruolo attivo in ambito tecnologico – due problematiche che ci siamo impegnati ad affrontare con il programma Create Tomorrow”, ha dichiarato Marco Comastri, President e General Manager EMEA di CA Technologies.

In Italia, CA Technologies ha partecipato per due anni al programma Deploy Your Talents, che rientra nella campagna europea Skills for Jobs. L’iniziativa è stata promossa con il patrocinio della Commissione Europea e coinvolge più di 5.000 imprese nell’individuazione di strumenti e soluzioni per affrontare più efficacemente le sfide legate a competenze e occupabilità. Coordinato in Italia dalla Fondazione Sodalitas, partner di CSR Europe, il progetto è promosso da Assolombarda e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia con l’obiettivo di rilanciare gli studi delle discipline tecnico-scientifiche e superare gli stereotipi di genere che le caratterizzano, instaurando delle partnership tra scuole e imprese. Ad oggi hanno partecipato a questo percorso circa 500 ragazzi e ragazze provenienti da dieci istituti secondari superiori.

“Stiamo indirizzando i nostri sforzi verso tre diversi bacini d’utenza”, ha aggiunto Comastri. “Il nostro obiettivo consiste nello stimolare l’interesse degli studenti della scuola secondaria superiore verso le materie richieste per intraprendere una carriera nel settore tecnico-scientifico, aiutare gli studenti universitari nella scelta dei percorsi specialistici in ambito STEM ed essere d’esempio nell’incoraggiare un maggior numero di studentesse a valutare i possibili sbocchi professionali associati alle discipline STEM”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota