Un evento Avanade: la leadership femminile in azienda

Un evento Avanade: la leadership femminile in azienda

La focalizzazione del Women’s Leadership Day sui ruoli dei CIO e degli IT manager

di: G.F. del 08/07/2015 16:30

Enterprise Management
 
La tempesta perfetta permanente che sta cogliendo il mondo delle imprese, tra tecnologie convergenti e nuovi modelli di business, coinvolge in mondo profondo anche le relazioni umane all’interno delle organizzazioni. Si creano nuovi modelli di interazione tra le persone e anche nuove suddivisioni dei compiti rese possibili dalle tecnologie di mobilità e di lavoro in ogni situazione, senza nuocere alla produttività, anzi. In questa linea si inseriscono i programmi aziendali di riduzione dei problemi di inclusione, di recruitment e leadership. Su questi temi Avanade Italy, con gli sponsor Alpitour World e Mercedes-Benz, ha organizzato la prima edizione del Women’s Leadership Day, un evento dedicato al ruolo delle donne nel mondo del lavoro e nelle posizioni di leadership aziendalecattura4.jpg

Rispetto ad altre iniziative analoghe una particolarità è stata la focalizzazione dell’evento sui ruoli dei CIO e degli IT manager. La considerazione di partenza è che in molte aziende italiane e internazionali la percentuale delle donne lavoratrici è ancora relativamente bassa, numero che si assottiglia ancora di più considerando le posizioni di leadership in azienda. Secondo un dato rilasciato nel corso dell’evento, ad oggi in Italia non ci sono ancora donne in posizione di amministratore delegato nelle aziende quotate in borsa (e appena il 3% in Europa), e solo l’8% di donne ha una posizione di senior leadership in Italia, percentuale che si alza leggermente nel resto d’Europa, con il 13%. Per Anna Di Silverio, amministratore delegato di Avanade Italy, che ha condotto la discussione dei vari panel, “la valorizzazione delle figure professionali al femminile in azienda è sicuramente uno dei temi più importanti in Avanade, sia in Italia che a livello globale. Nella nostra azienda ci siamo posti come obiettivo la presenza di almeno il 15% di donne impegnate in posizione di leadership, e in Italia già siamo al 21%. Nonostante gli importanti risultati raggiunti su questo fronte, sappiamo che ancora c’è molta strada da fare nell’ambito della diversità di genere in azienda, e per questi motivi pensiamo che Avanade sia ora pronta a mettere in comune i propri obiettivi con l’impegno di altre realtà sociali e di business in questo ambito”. cattura3.jpgA partire dal 2012, le donne che hanno deciso di intraprendere o continuare la loro carriera lavorativa in Avanade sono aumentate del 40%, e questo ha portato a una crescita del 25% nel numero delle donne in azienda a livello globale. Per ottenere questi importanti risultati, Avanade ha investito in diversi programmi per migliorare in modo significativo il percorso culturale e di carriera delle donne all’interno della nostra azienda, e per far si che più donne occupino ruoli di leadership.Nel settore della tecnologia ICT son in atto grandi cambiamenti, anzi la sharing economy e la convergenza stanno cambiando l’intero ecosistema IT. Nei mercati convergenti cambiano i sistemi di industry e anche il modello dei teamwork all’interno dell’azienda. Anzi, “nel contesto delle grandi sfide che questo paese deve affrontare con decisione, dall’agenda digitale alle prospettive per i giovani o alla internazionalizzazione delle imprese, la maggiore presenza di donne nel business non è più un’opzione - ha dichiarato - Fabio Benasso Presidente e Amministratore Delegato di Accenture IGEM (Italia, Grecia, Middle East, Eastern Europe). Il mondo della trasformazione digitale e della tecnologia richiede inoltre nuovi talenti ed apre opportunità di crescita professionale totalmente cross gender”.

Per quanto attiene al genere in Microsoft Italia   il 50% dei membri della prima linea dirigenziale appartiene all’universo femminile. Secondo Carlo Purassanta, Amministratore Delegato della società quest’ultimo fatto costituisce “un motivo di orgoglio ed è stato possibile grazie a forme di lavoro più flessibile, anche da remoto, e ad un insieme di servizi a supporto per favorire la conciliazione, quali ad esempio nido e scuola materna”.
Oltre 3 anni fa Microsoft Italia ha ideato la Nuvola Rosa, il progetto nato per aiutare le ragazze a intraprendere percorsi tecnico-scientifici, che garantiscono un più rapido accesso al mondo del lavoro ed un’equa presenza di genere nell’industria, nell’economia, nella politica e nella vita sociale attiva. L’iniziativa, resa possibile da partner pubblici e privati tra i quali la stessa Avanade, quest’anno ha formato oltre 2.000 ragazze, provenienti da tutto il mondo, che hanno scelto tra 150 corsi diversi, totalmente gratuiti, dal Digital Marketing, ai nuovi trend tecnologici, allo sviluppo delle app, fino all’evoluzione da un’idea di business ad una vera startup. 
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota