Per Windows 10 previsto upgrade progressivo in modalità as a service

Per Windows 10 previsto upgrade progressivo in modalità as a service

Chi vorrà passare a Windows 10 lo potrà fare coerentemente con i rilasci progressivi che saranno rilasciati in modo controllato dal 29 luglio

di: piemme del 03/07/2015 12:06

Enterprise Management
 
Suscita perplessità il modo in cui Microsoft ha annunciato di voler rilasciare Windows 10 per PC e tablet. Nel post pubblicato il 2 luglio sul blog di Microsoft, Terry Myerson spiega che la distribuzione sarà controllata e il rilascio graduale.

windows-product-family-9-30-event-741x416.png
Di fatto con  Windows 10 si abbandona la tradizionale modalità in cui viene reso disponibile un nuovo sistema operativo. Per la prima volta, dice Myerson, Windows sarà proposto in una modalità as a service. Ciò significa che utenti Windows 8 e Windows 7x che vogliono passare a Windows 10 lo faranno coerentemente con i rilasci progressivi che Microsoft renderà disponibili nel corso dell’anno a partire dal 29 luglio.

As a service, appunto, continui aggiornamenti che di fatto rendono Windows 10 un’estensione dei precedenti sistemi. La notizia è accolta con un certo scetticismo. Vi sono utenti che ritengono che questa decisione sia dettata principlamente dal fatto che Windows 10 non sia ancora pronto e debba necessariamente prevedere un rilascio controllato.

Il rilascio sarà poi scaglionato in base alle prenotazioni sinora arrivate. Il modello as a service si estende anche ai clienti aziendali, per i quali è stato annunciato il nuovo servizio Windows Update for Business.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota