Dell, tutta la potenza delle workstation in un notebook

Dell, tutta la potenza delle workstation in un notebook

La semplificazione della complessità dell’ambiente workstation e prestazioni ottimizzate caratterizzano l’intera offerta Dell workstation

di: Piero Macrì del 17/06/2015 14:48

Enterprise Management
 
Nel corso degli anni l’evoluzione della tecnologia di base ha consentito di portare sempre più potenza di calcolo sul desktop. Un percorso che ha progressivamente permesso di trasformare sia il tradizionale personal computer, declinandolo in molteplici versioni e configurazioni, sia le stesse workstation. Quest'ultima categoria di sistemi, se in passato doveva necessariamente essere supportata da tecnologia tower ora viene anche proposti in un fattore forma light, notebook-like, rendendo così portabile un workplace estremamente esigente in termini di capacità grafiche ed elaborative. 

E’ avvenuta una vera rivoluzione: il fenomeno del downsizing tecnologico ha consentito, a tutti coloro che necessitano di potenza e grandi prestazioni, di poter utilizzare hardware estremamente versatile e flessibile in un fattore forma miniaturizzato. Se per un utilizzo general purpose, in risposta a esigenze di lavoro caratterizzate da uno stile di vita in movimento, al posto del classico desktop è possibile utilizzare notebook, ultrabook, convertibili e tablet – così come quant’altro di futuribile verrà proposto nel corso del prossimi anni - altrettanto sta avvenendo in ambiente workstation. Stessa logica, stessi concetti che hanno contraddistinto l’evoluzione del PC.  m5510b-1-.jpg
Ecco, quindi, la disponibilità di workstation che, pur avvalendosi di un fattore di forma notebook-like, riescono oggi a soddisfare esigenze di calcolo evoluto, grazie ai vantaggi di tecnologia stato dell’arte in termini di display, schede grafiche e processori. I nuovi modelli M3000, M5000 e M7000, declinabili in una pluralità di configurazioni, rappresentano quanto di più originale e innovativo si possa oggi esprimere nell’ambito della tecnologia workstation. Gli incrementi di prestazioni sono mediamente del 20%-30% a livello di CPU, del 40% a livello di memoria e del 30% a livello grafico. Infine, performance di accesso ai dati tre volte superiore grazie all’utilizzo di più evolute tecnologie a stato solido (SSD). 

Rispetto alla generazione precedente siamo di fronte a una tecnologia stato dell’arte che consente di raggiungere sostanziali incrementi in performance, sicurezza, gestione e affidabilità. Le opzioni di configurazione comprendono i nuovi processori Intel Core i e Xeon di sesta generazione.​​​. Con questi nuovi annunci Dell permette agli utenti di disporre anche in mobilità di processori una volta appannaggio esclusivo dei sistemi server. Disponibili, inoltre, le più recenti schede grafiche professionali AMD FirePro e NVIDIA Quadro. Significa, da parte di Dell, potere offrire una potenza di calcolo e prestazioni video da primato. 

La logica che muove la proposizione tecnologica di Dell nell’ambito workstation, enfatizzata in particolare con l’introduzione dei nuovi modelli, è dettata dalla volontà di consentire ad aziende di qualsiasi dimensione, anche le più piccole, di accedere a tecnologia di livello professionale una volta alla portata esclusiva delle organizzazioni più grandi. I vantaggi sono molteplici: più efficienza, più competitività, più produttività e miglioramento del time to market. Con l’offerta di workstation portatili, Dell rende inoltre sempre più indipendente l’utente dal luogo di lavoro, allineando la tecnologia al nuovo emergente stile di vita lavorativo e personale fondato sulla mobilità. Ciò significa, per esempio, poter condividere i progetti con i propri clienti e aggiornarli in tempo reale, da qualunque luogo.  


Originale e interessante è la scelta fatta da Dell nel rendere disponibili applicazioni certificate leader di settore, come Autodesk AutoCAD, Adobe Creative Cloud e Dassault Systèmes SolidWorks. Significa permettere la creazione di un ambiente workstation ottimizzato, passando da un approccio workstation tradizionale, basato essenzialmente su hardware, a un approccio legato alla produttività che deriva, appunto, dalla disponibilità di applicazioni mission critical in grado di trarre massimo vantaggio dall’hardware associato, enfatizzando livelli di prestazioni e affidabilità. Dell investe migliaia di ore con partner ISV del calibro di Autodesk, Adobe e Solidworks per testare rigorosamente le workstation, una collaborazione che garantisce certificazione applicativa e una perfetta combinazione hardware e software in grado di soddisfare prestazioni elevate ed esigenze evolute. 

La semplificazione della complessità dell’ambiente workstation e la ricerca di una gestione ottimizzata delle prestazioni caratterizzano l’intera offerta Dell workstation. Per l’utente significa potere accedere a tecnologia di livello professionale riducendo le barriere all’ottimizzazione del workplace. Tutte le workstation possono infatti fare affidamento sul software Dell Precision Optimizer, che fornisce l’ottimizzazione automatica delle prestazioni applicative. Il software regola automaticamente le configurazioni di sistema come le impostazioni della CPU, della memoria, dello storage, della scheda grafica e del sistema operativo a seconda del carico di lavoro. Si elimina così la necessità di una personalizzazione delle impostazioni da parte dell’utente, adeguando le risorse della workstation a seconda dell’applicazione in utilizzo. Semplificazione, quindi, e ottimizzazione delle prestazioni, senza dover ricorrere a skill particolari. 

Le workstation portatili Dell Precision vantano un design innovativo (vedi guida in formato elettronico) e sono dotate di processori di ultima generazione e di derivazione enterprise. Basate su sistema operativo Windows, utilizzano schede grafiche NVIDIA Quadro o AMD FirePro, processori Intel Core e, come detto in precedenza, sono certificate dai più importanti fornitori di software indipendenti (ISV) per garantire prestazioni ottimali. È possibile eseguire facilmente applicazioni professionali complesse, tra cui software CAD (Computer-Aided Design) 2D o 3D, applicazioni per la creazione di contenuti digitali, editing di immagini e audio, pre-press, applicazioni per la creazione di siti Web e altro ancora. Le configurazioni possibili nell’ambito di un utilizzo grafico, ingegneristico e multimediale, rendono possibile mettere a punto workplace per tutte le esigenze, anche le più sofisticate.  

La Dell Precision M5510 offre prestazioni eccellenti con le più diffuse applicazioni. Rappresenta la workstation più sottile e leggera oggi disponibile sul mercato. Dotata di un display senza cornice UltraSharp Infinitiy Edge, offre un’area di visualizzazione PremierColor fino a 4K da 15,6”, mantenendo dimensioni estremamente ridotte, paragonabili alla maggior parte dei notebook da 14”. L’utilizzo di processori Intel Core di sesta generazione e Xeon, nuove memorie DDR4 (fino a 32 GB), scheda grafica Nvidia Quadro, sistema di raffreddamento a doppia ventola e nuove batterie che ne estendono l’autonomia di utilizzo, garantiscono un aumento di performance senza precedenti con incrementi superiori al 20% in termini di CPU e del 43% a livello di memoria. 

Per informazioni complete su modelli, configurazioni e prezzi di tutte le Dell Precision Workstation portatili accedere a questo indirizzo
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota