Tecnologia flash a tutto array

Tecnologia flash a tutto array

La tecnologia a stato solido per l’ambiente enterprise, guadagna consenso e l’affermazione di mercato è più veloce delle pur ottimistiche previsioni

di: Piero Macrì del 05/05/2015 16:44

Enterprise Management
 
Il mercato all flash array, tecnologia a stato solido per l’ambiente enterprise, guadagna consenso e l’affermazione di mercato è più veloce delle pur ottimistiche previsioni di qualche anno fa. Non è ancora diventata tecnologia mainstream - i disk array continueranno a essere la risorsa primaria di data center per un lungo periodo – ma grazie alla costante riduzione dei prezzi e all’esigenza determinata da nuovi applicazioni e servizi, conquista sempre più spazio, allineandosi per esempio a nuova domanda generata da modelli big data e di real time computing.

10yrstoragetechnologycosttrends.pngSecondo quanto affermano gli analisti nel corso del tempo il prezzo della tecnologia flash sarà molto simile al prezzo oggi stabilito dalla tecnologia a disco (vedi grafico prodotto da Wikibon). Grazie al basso consumo energetico e a una maggiore densità, è una tecnologia che si pone poi come leva per un profondo cambiamento delle infrastrutture di data center. In termini di performance parliamo di tecnologia in grado moltiplicare per 10 quella oggi conseguibile con tecnologia disk storage. E in termini di convenienza complessiva si possono citare casi in cui l’utilizzo del flash ha contribuito a ridurre lo spazio del 90% e il consumo energetico dell’80%.

Nonostante il costo di sistemi flash array sia ancora elevato,
vi sono situazioni in cui le performance richieste sono infatti tali da rendere sostenibile e ragionevole l’investimento in sistemi di nuova generazione. Non solo ma se si inizia a valutare il costo della tecnologia flash non tanto in base al costo della memoria in sé, ma in base al costo per singola operazione di I/O, ovvero in termini di price/performance, il flash array diventa più che interessante poiché risponde a criteri di una più efficace produttività.
"Se in un primo tempo la tecnologia flash si è contraddistinta per essere un elemento adatto a rispondere ad esigenze di computing estremo, oggi diventa un’opzione per un numero sempre più ampio di organizzazioni che nell’ambito del proprio business vogliono riuscire ad ottenere performance e tempi di risposta più elevati”, ha affermato di recente Matt Watts, director technology and strategy di NetApp.

worldwideallflashstrevenues.pngIn questo scenario si consolida la posizione di EMC, (vedi grafico IDC che fotografa market share del primo trimestre 2014) che ha annunciato in questi giorni l’evoluzione delle proprie soluzioni flash array basate su tecnologia all flash XtremeIO.
Come affermato da Josh Goldstein, VP Marketing & Product Management, XtremIO at EMC, “I clienti che hanno in esercizio soluzioni Oracle, SQL Server, SAP e SAS e che hanno iniziato a utilizzare sistemi XtremeIO acqusiscono vantaggi senza precedenti. Le organizzazioni IT iniziano a essere consapevoli del valore della tecnologia flash, valore che va oltre il rapporto $/Gigabyte in quanto indirizza vantaggi in termini di business, ovvero migliori tempi di risposta e acquisizione di dati e informazioni per supportare al meglio l’operatività aziendale". 
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota