La Commissione Europea continua a spingere sull'open source

La Commissione Europea continua a spingere sull'open source

La strategia It definita per il periodo 2014-2017 fa ancora pesantemente leva sulle tecnologie aperte.

di: Redazione ImpresaCity del 13/04/2015 15:10

Enterprise Management
 
I piani di sviluppo tecnologico messi a punto dalla Commissione Europea faranno ancora pesantemente l'Iva sull'utilizzo di soluzioni open source. In un documento dettagliato in dieci punti, si ribadisce la volontà di continuare a sostenere le scelte open, soprattutto per ragioni legate al Tco.
Il testo afferma che “per tutti gli sviluppi It futuri, la Commissione dovrà promuovere l'utilizzo di prodotti che supportino specifiche ben documentate, riconosciute e di preferenza aperte, quindi che possano essere liberamente adottati, messe in opera ed estese”.
Inoltre, la Commissione Europea giudica che l'open source resti la via più logica per ottenere l'interoperabilità dei sistemi, un tema molto caro ai legislatori continentali, che spingono sull'utilizzo di standard per raggiungere lo scopo.
Il contenuto di questo documento di orientamento non rappresenta una grande sorpresa, poiché da almeno quindici anni la Commissione Europea sostiene i vantaggi delle tecnologie aperte, tanto da utilizzarle per i propri sistemi informativi ed essere divenuta di recente anche contributore della comunità di sviluppo.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota